Tre che salgono direttamente, 28 a giocarsi l’ultimo posto: l’ipotesi per la Lega Pro 2016-2017

lega pro 2015-2016

Non che non lo fosse già prima di oggi, ma per la SPAL potrebbe davvero essere l’anno dell’ora o mai più. Il riferimento è ovviamente alla fuga dalla terza serie e alla conseguente conquista della serie B. Un po’ per prolungata astinenza dei biancazzurri e un po’ perché uscire dalla Lega Pro dal prossimo anno potrebbe essere ancora più complicato grazie al nuovo format proposto dai vertici della stessa Lega. Basti dire che – se questo progetto dovesse essere approvato – dalla stagione 2016/2017, una volta tolte le prime classificate di ciascun girone, ci saranno 28 squadre su 60 a giocarsi un posto valido per la promozione.

La riforma è stata illustrata dal presidente della Lega Pro Gabriele Gravina in una riunione con i rappresentanti dei club a Firenze. Ovviamente prima di entrare in vigore dovrà superare alcuni passaggi formali, sia all’interno della Lega Pro, sia in Federazione.

Di seguito un’immagine riassuntiva e relativa spiegazione.

riforma lega pro

CHI ANDREBBE IN B DIRETTAMENTE
Le prime tre di ciascun girone da 20 squadre, proprio come accade ora.

CHI ANDREBBE AI PLAYOFF PER LA SERIE B
Le seconde classificate di ciascun girone passano direttamente a una sorta di secondo turno, mentre le squadre dalla terza alla decima – quindi otto – se la giocheranno tra di loro per raggiungerle. Lo faranno in gara secca in casa della migliore classificata, che passerà il turno anche in caso di pareggio.

COME FUNZIONANO I PLAYOFF
Le qualificate di questo primo turno (4 per girone, quindi 12 in tutto) confluiranno nel tabellone del secondo turno, in cui sono già presenti le seconde, che vedrà presente anche la vincitrice della Coppa Italia di Lega Pro, per un totale di 16 partecipanti. Saranno quindi veri e propri ottavi di finale con gare di andata e ritorno, con tanto di supplementari e rigori in caso di parità.

Le otto vincitrici di queste sfide infine andranno a comporre il tabellone delle cosiddette Final Eight, che verrebbero disputate nell’arco di un weekend (!) su un campo neutro, come avviene per il Campionato Primavera. In questo caso si giocherebbero Quarti, Semifinali e Finale in gara secca (con eventuali supplementari e rigori). Chi uscirà vivo da tutto ciò, potrà festeggiare la conquista della serie B.

In sostanza, se una squadra dovesse partire dal primo turno dovrebbe vincere sei partite in tutto: la prima gara secca, la doppia sfida andata-ritorno del secondo turno e le tre partite secche delle Final Eight. Nel commentare questo progetto, il presidente Gravina ha detto che il proposito è quello di “rendere più avvincente e spettacolare il campionato”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0