Biancazzurri promossi, arbitro da rivedere. Semplici: Ultimamente siamo un po’ sfortunati

Oltre a raccogliere le impressioni di mister Leonardo Semplici, nel post-partita di SPAL-Cittadella abbiamo incontrato anche Andrea Pierobon, preparatore dei portieri dei granata, indimenticato ex spallino.

LEONARDO SEMPLICI
“Oggi in campo si sono affrontate due ottime squadre. Sapevamo della forza dell’avversario e nel secondo tempo l’hanno dimostrata, forse complice un nostro calo, senza mai però rendersi veramente pericolosi. Purtroppo questo non è un periodo fortunato con gli arbitri perché mi sembra che il loro gol fosse viziato da un fallo sul portiere. Dispiace non aver concluso questa partita con un piccolo vantaggio, ma bisogna andare avanti con fiducia perché la prestazione c’è stata e chi è stato chiamato in causa oggi ha dimostrato di non essere da meno dei titolari, come testimoniato dalla partita di Posocco.”

ANDREA PIEROBON
“Mi sarebbe piaciuto rientrare al Mazza ancora una volta da giocatore, ma sette mesi fa ho smesso per iniziare un’altra carriera che spero sia altrettanto bella come quella che ho appena chiuso. Mi ha fatto davvero piacere tornare a Ferrara ed essere applaudito nonostante siano passati undici anni da quando me ne sono andato. Significa che a livello calcistico ed umano ho lasciato un bel ricordo e questo, per un ex giocatore, è una gran bella gratificazione. Sto seguendo la SPAL ed è una squadra importante come noi: se siamo entrambi in testa alla classifica non è certo per caso. Il mio augurio per la SPAL ed il suo pubblico è quello di incontraci nuovamente il prossimo anno nella categoria superiore”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0