L’idea di un campo sintetico, l’organigramma ritoccato, l’album delle figurine: diverse novità

Il presidente Walter Mattioli è intervenuto in serata presso la sala stampa del Centro Sportivo di via Copparo, comunicando alcune novità all’interno del mondo SPAL. Una cosa sicuramente che si può ricondurre all’attualità, visto il maltempo e visti i continui spostamenti in altri campi della provincia per gli allenamenti, è la volontà da parte della società di introdurre, al Centro d’Addestramento di via Copparo, un campo in sintetico per permettere alla squadra di allenarsi al meglio. Il progetto, comunque, verrà illustrato prossimamente nei minimi dettagli.

Una cosa decisamente importante e significativa per il futuro. Il numero uno biancazzurro ha annunciato anche cambiamenti all’interno della società: “Abbiamo modificato recentemente a livello ufficiale l’organigramma della SPAL. Roberto Tezzon, dopo le prime collaborazioni, è stato nominato direttore commerciale di SPAL 2013. Leonardo Rosa, già addetto stampa, è stato nominato direttore dell’area Marketing e Comunicazione unitamente alla gestione dell’ufficio stampa, con Arianna Rossi che occuperà il ruolo di responsabile Web Marketing. È stato inserito anche Stefano Accorsi come responsabile dei progetti multimediali, mentre è stato interrotta la collaborazione con Vittoria Jacobsonn poiché avevamo vedute differenti”.

Il presidente ha poi continuato a parlare di iniziative che la SPAL ha fortemente voluto: “Ci tengo a informare che abbiamo fatto accordi con scuole ad indirizzo sportivo per fare tirocini qui alla SPAL. La nostra società è sempre in movimento e per il futuro abbiamo altre idee nuove”. Infine, è stato presentato il nuovo album delle figurine della SPAL per la stagione sportiva in corso. 430 figurine tra prima squadra e settore giovanile. Un’iniziativa fortemente voluta e tanto attesa dai giovani calciatori spallini. Dalla giornata di domani la società biancazzurra comunicherà le edicole e i punti vendita dove poter trovare album e bustine.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0