Tre punti ad Aprilia e un grazie al Rimini: la SPAL torna ad allungare in vetta, ora è a +7

Cellini esulta Ancona, Mora, Di Quinzio

Un primo tempo incerto non ha impedito alla SPAL di cogliere l’obiettivo dei tre punti sul campo della Lupa Roma: dopo i primi 45 minuti a reti inviolate, i biancazzurri sono rientrati in campo convinti e determinati, piegando la squadra di Cucciari e dilagando nel finale. Grande protagonista Marco Cellini con la seconda tripletta stagionale in campionato.

La SPAL si presenta in territorio capitolino con una sorpresa nella formazione: a centrocampo fuori Schiavon per Di Quinzio, mentre nella linea difensiva davanti a Branduani si vede regolarmente in campo Giani, in forte dubbio fino alla vigilia per un problema al polpaccio. I ferraresi si fanno preferire in avvio rispetto ai padron di casa: nei primi cinque minuti Castagnetti prova per ben due volte la bomba da fuori area provando a sfruttare il forte vento, Anedda vola e abbassa la saracinesca in entrambe le occasioni. I padroni di casa cominciano a giocare senza timori reverenziali di fronte alla prima della classe e, soprattutto con Perrulli (il migliore tra i suoi) si rendono davvero pericolosi: proprio il capitano laziale si vede negare la gioia del gol al 7′ grazie ad un prodigioso intervento di Branduani. La SPAL sbaglia troppo in fase di impostazione dando così la possibilità alla Lupa di prendere coraggio. Al 30′ ancora Perrulli che serve al centro Daffara, che da due passi di testa prova a deviare in rete: l’impatto con la sfera non è granché, gli spallini ringraziano sentitamente. A cinque dal termine l’episodio che avrebbe potuto cambiare la gara. Castagnetti in area aggancia Sfanò, per Pagliardini di Arezzo è rigore netto. Dal dischetto va l’ex spallino Fofana, Branduani intuisce e intercetta la sfera salvando i suoi.

La ripresa si apre come meglio non potrebbe: pronti via e palla in mezzo di Mora, Finotto ci arriva per primo e di testa porta in vantaggio i suoi. La gioia del gol in realtà non dura molto. Al 51′ la Lupa calcia il quinto calcio d’angolo, dopo un batti e ribatti la palla rimane a centro area: Daffara approfitta della dormita difensiva spallina e la mette sotto la traversa, riportando il risultato in parità. La SPAL non si fa prendere dallo sconforto e nel ribaltamento di fronte successivo trova il secondo gol di giornata con Cellini, abile ad approfittare di un’indecisione della difesa capitolina. Gioia ancora al 57′ per l’ex Carrarese che riceve dalla sinistra da Di Quinzio e con estrema freddezza firma la personale doppietta di giornata. I padroni di casa non gettano la spugna ma la dea bendata oggi evidentemente non tifa proprio Lupa Roma: Malaccari fa tutto bene e prova il tiro, Branduani battuto viene salvato dal palo. In vista dei numerosi impegni che la squadra dovrà affrontare prossimamente Semplici decide di dare un po’ di riposo ai giocatori più utilizzati: tra questi anche Finotto, rilevato da Zigoni che alla seconda occasione utile segna il gol del 4-1 uno. In pieno recupero ancora gioia per i tifosi spallini giunti ad Aprilia: Cellini riceve dalle retrovie e a tu per tu con Anedda sigla il quinto e ultimo gol. La SPAL doveva vincere e ha calato il pokerissimo, con il pareggio del Pisa a Rimini la classifica torna molto più rassicurante, con i toscani che tornano a sette lunghezze di distanza. Domenica al Mazza arriva la Maceratese terza in classifica.

LUPA ROMA-SPAL 5-1 (0-0)
LUPA ROMA: (343): Anedda; Pasqualoni, Fabbro, Daffara; Celli, Sfanò, Volpe, Malaccari; Fofanà (dal 81′ Tulli), Ricci (dal 59′ Cristiano), Perrulli (dal 81′ Tajarol). A disp.: Di Mario, Losi, Sembroni, Ferrari, Belkaid, Leccese.All. Cucciari.
SPAL (352): Branduani; Silvestri, Gasparetto, Giani (dal 77′ Beghetto); Lazzari, Di Quinzio (dal 68′ Gentile), Castagnetti, Grassi, Mora; Cellini, Finotto (dal 64′ Zigoni). A disp.: Contini, Bellemo, De Vitis, Ferri, Gentile, Posocco, Schiavon, Spighi. All.: Semplici.

ARBITRO: Pagliardini di Arezzo (Assistenti: Rossini e Marques).
MARCATORI: 46′ Finotto (S), 51′ Daffara (L), 53′, 57′, 93′ Cellini (S).
AMMONITI: Ricci (L), Perrulli (L), Fabbro (L), Volpe (L), Castagnetti (S).
NOTE: giornata grigia, vento molto intenso. Angoli 6-5 per la Lupa Roma.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0