Sconfitta al tie break per la Niagara, Martinelli: Un paio di errori di troppo nel finale

La Niagara 4 Torri è tornata a Ferrara con un solo punto dopo il lungo scontro contro i Lupi di Santa Croce sull’Arno. Il risultato finale, che ha visto la Niagara cedere al tie-break, lascia un leggero amaro in bocca al team di Marco Martinelli. Nelle prossime due settimane i granata dovranno dare il massimo in vista dei due scontri diretti contro Grosseto e Massa, per recuperare punti e riavvicinarsi alla zona playoff.

Il primo set parte subito in salita per i ferraresi, costretti a subire il ritmo imposti dai Lupi. Solamente verso la metà del parziale la Niagara riesce a riprendersi entrando in partita, ma gli sforzi dei granata non sono sufficienti a portare a casa il primo set. Il Volley Santa Croce porta a casa il primo set con un punteggio di 25-20.
Il secondo ed il terzo set si svolgono con dinamiche molto simili: la Niagara non è disposta a cedere facilmente il risultato finale e ricomincia a combattere giocando ogni pallone. Anche nelle fasi di gara in cui il sestetto guidato da coach Martinelli è costretto a rimontare, il carattere granata viene fuori. Con due buoni sprint finali, sia il secondo che il terzo set si concludono sul 24-26 per i granata.
A questo punto della partita la situazione è in mano ai ferraresi, ma Santa Croce non è disposta a mollare davanti al proprio pubblico. La Niagara subisce fin da subito un gap importante sul punteggio, che manda la squadra in affanno: Martinelli opta quindi per alcune sostituzioni in campo. Entrano rispettivamente in campo Ballestrazzi per Govoni, Baldazzi per Drago, Morelli per Boscolo e Borgatti per Fontana. Purtroppo però le sostituzioni non sono sufficienti, i Lupi portano a casa il quarto set sul 25-20.
Il tie-break come sempre è questione di concentrazione: la Niagara si gioca punto a punto la vittoria fino all’undici pari, quando un paio di errori di troppo e la volontà degli avversari consegnano la vittoria ai Lupi di Santa Croce sul 12-15.

Volley Lupi Santa Croce-Niagara 4 Torri Volley 3-2

Tabellino: Drago 27, Baldazzi 3, Govoni 1, Fontana 14, Bortolato 13, Morelli 1, Bernard 7, Boscolo 7, Borgatti 1, Di Renzo (L).

POSTPARTITA

A fine partita, nelle parole di Marco Martinelli c’è un po’ di amarezza: “Una volta passati in vantaggio, speravo che avremmo affrontato il quarto set partendo in sordina. Purtroppo non è stato così, ho provato a sostituire alcuni ragazzi in campo per dare respiro alla squadra, ma siamo comunque arrivati al tie-break. Del resto, visto l’andamento della partita, era prevedibile che lo scontro sarebbe giunto fino al quinto set. Quel paio di errori sul finale ci ha fregato. La sconfitta di oggi non è del tutto negativa perché abbiamo portato a casa un punto, ma implica l’allontanamento dalla zona play-off. Una vittoria sarebbe tornata utile questa sera, soprattutto in vista dei prossimi due scontri diretti contro Grosseto e Massa. A questo però penseremo a partire da martedì.”

foto di Bruno Faccini per gentile concessione dell’Ufficio Stampa 4 Torri Volley Ferrara

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0