Vibrazioni positive in vista del big match con Mantova, Bucci: Possiamo batterli ancora

Al termine dell’amichevole di ieri fra Obiettivo Lavoro Bologna e Bondi Ferrara a Poggio Renatico, abbiamo raccolto le impressioni di alcuni dei protagonisti di giornata, compresi un paio che hanno scritto pagine importanti del basket ferrarese nel passato.

Alberto Morea
“Per noi era determinante riprendere il ritmo partita e continuare a inserire Ike (Udanoh, ndr) all’interno dei meccanismi della squadra. Peccato aver perso dopo essere stati avanti per tre quarti e mezzo. Ma il risultato oggi può passare in secondo piano. L’importante che è che i tifosi siano accorsi numerosi, un clima di festa ha accompagnato le giocate di entrambe le squadre dall’inizio alla fine della partita. Comunque è stato un buon test, provante a livello fisico perché la Virtus usa molto il corpo. In vista di Mantova dobbiamo migliore alcuni aspetti in difesa, per il resto possiamo giocarcela tranquillamente. In attacco se continuiamo a girare la palla così, siamo a cavallo”.

Ryan Bucci
“Partita fondamentale per noi per riprendere il ritmo partita, dopo esser stati fermi questo week-end per la Coppa Italia. Adesso arriva Mantova, sarà un big match. Crocevia per la rincorsa play-off probabilmente. Non abbiamo paura, anzi siamo carichi. Mantova l’abbiamo già battuta in casa loro, possiamo farlo ancora. Possiamo giocarcela con tutti, senza alcun timore”.

Giorgio Valli
“E’ sempre emozionante tornare a Ferrara. Quando c’è una collaborazione da fare veniamo molto volentieri. Sono contento perché l’evento di oggi ha riscosso tanto successo, una bella cornice di pubblico. E’ stato un buon test in vista del campionato e della volata salvezza, anche se mancavano diversi giocatori importanti. Lavorare davanti a tante gente è molto divertente. Per tre quarti abbiamo sperimentato diverse soluzioni che però non ci han dato grossi risultati. Quando poi nell’ultimo quarto siamo tornati a fare le cose in maniera più tradizionale, abbiamo rimontato. Mi è piaciuto lo spirito dei miei ragazzi: hanno voluto vincere a tutti i costi, nonostante non ci fossero due punti in palio”.

Valerio Mazzola
“Sempre bello tornare a giocare davanti al pubblico ferrarese. Per me è un amichevole del cuore. A Ferrara sono nato, cresciuto e diventato grande cestisticamente parlando, quindi ne conserverò sempre un bel ricordo. Abbiamo vinto sì, ma il risultato conta poco. L’importante che il pubblico si sia divertito. Per noi, comunque, è stato un buon allenamento. Partita vibrante e punto a punto fino alla fine, bello così. Come del resto il fatto di essere venuti a giocare qui a Poggio Renatico per inaugurare il palazzetto, ricostruito dopo il terremoto. Questo è il bello dello sport. La manifestazione ha riscosso un gran successo, sono contento. Sul fatto che venissero parecchi tifosi non avevo dubbi, Ferrara ha il basket nel sangue. E non dimentica i giocatori che come me, e altri ragazzi che sono alla Virtus, l’han portata in alto. Adesso concentriamoci sul campionato. Noi e la Bondi abbiamo obiettivi diversi, ma spero vivamente che li centreremo entrambi. Possiamo farcela”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0