Settimana movimentata a Macerata: si congeda il ds e si dimette il consiglio d’amministrazione

Sul campo la Maceratese è reduce da sei risultati utili consecutivi e probabilmente non potrebbe andare meglio, fuori invece sembra esserci qualche problemino in più. Nella settimana che conduce i marchigiani allo scontro del Paolo Mazza con la SPAL sono infatti arrivate un paio di notizie che hanno quantomeno scombussolato l’ambiente della “Rata”: prima l’annuncio della separazione a fine stagione col ds Spadoni (per dissapori con la presidente Tardella) e poi, nella serata di giovedì, la notizia delle dimissioni da parte dell’intero consiglio di amministrazione della società tramite uno stringato comunicato stampa apparso sul sito ufficiale del club. Nel comunicato si cita “la necessità di lasciare libera la proprietà di programmare ed organizzare il futuro della medesima con la ragionevole consapevolezza di disputare anche per il prossimo anno il Campionato di Lega Pro”. Passaggio abbastanza sorprendente se si considera che la Maceratese è piena corsa playoff.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0