Torna Cottafava, ma si ferma Gasparetto per almeno un paio di settimane. Lazzari squalificato

Alla ripresa degli allenamenti in vista di Carrarese-SPAL si registrano una buona notizia e una cattiva. La buona è che Marcello Cottafava ha avuto il via libera dai medici per la ripresa degli allenamenti a pieno ritmo dopo i venti giorni di assenza, dovuti allo scontro fortuito con Zigoni che gli era costato la frattura di uno zigomo.

La cattiva notizia è che il numero di difensori a disposizione di Semplici rimane invariato, malgrado l’importante rientro. Daniele Gasparetto infatti dovrà stare fermo almeno due o tre settimane dopo che gli accertamenti medici hanno evidenziato una frattura a una costola. Infortunio rimediato durante SPAL-Maceratese in occasione di un contatto con Branduani in uscita.

Oltre al difensore, a Carrara Semplici dovrà rinunciare anche a Manuel Lazzari: l’esterno è stato infatti squalificato per una giornata dal giudice sportivo per aver ricevuto la quinta ammonizione stagionale. Nessuna squalifica invece per gli apuani.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0