Nessuna sorpresa prima di Pasqua: la Despar regola facilmente Pontevecchio

La Despar 4 Torri vince l’anticipo della 24^ giornata andando ad espugnare il campo della Polisportiva Pontevecchio con il chiaro risultato di 52-73. Al cospetto di una giovane e brillante squadra, la Despar non appare tanto lucida da poter sfruttare, da subito, l’evidente gap fisico e d’esperienza che la divide nettamente dai bolognesi e nei primi due quarti fatica a trovare lucidità di gioco in attacco e buona difesa. E’ così che si assiste nei primi venti minuti a un testa a testa che, almeno da parte ferrarese, non ci si aspettava. Nel primo quarto, concluso per 18-19 a favore dei granata, sono però i bolognesi a guidare il punteggio per quasi nove minuti arrivando ad avere, a metà quarto, 8 lunghezze di vantaggio. Cavicchioli capisce che la giornata non è delle più luminose e già dal quinto minuto inizia una girandola di cambi che porterà alla fine ad aver messo sul parquet ben nove giocatori nella prima frazione di gioco. In questa fase è l’esperienza a dar una mano ai ferraresi che riacchiappano il Pontevecchio e, almeno per il tabellone, dimostrano alla fine che i 24 punti di scarto in classifica non sono un caso. Dal secondo quarto ci si attenderebbe un cambio di passo di Ferrara ma, almeno per i primi due minuti non è così e solo il risveglio (con il suo 4 su 4 da due punti) del neo dottore, e capitano, Giovanni Agusto permette alla Despar, di iniziare a frapporre tra lei e gli avversari una serie di “mattoncini” che alla fine comporranno il muro alto che ha diviso le squadre.

E’ la terza frazione che delinea, definitivamente, il corso della partita. Un quarto giocato con lo spirito e grinta di chi sa che non si possono correre rischi e che partite come quella con il Pontevecchio non devono essere prese sottogamba. Le maglie più strette in difesa costringono Pontevecchio ad un misero bottino di 7 punti che confrontati con i 20 dei granata scavano il solco decisivo dell’incontro. In questa fase Andrea Lugli, con un 3 su 5 da tre punti spegne, quasi definitivamente, le speranze dell’ottima, giovane, truppa del Pontevecchio. Alla fine del quarto il tabellone dirà 60-40 per la Despar. L’ultimo quarto serve a Cavicchioli per provare gli schemi d’attacco e i meccanismi difensivi anche con quintetti poco utilizzati e in questo clima la partita si chiude. Quella di sabato sera era una partita da vincere, e ciò è avvenuto. Ora, complice la pausa pasquale, si dovrà ricaricare le batterie e rivedere al meglio il motore perché il campionato è entrato nella sua fase fondamentale.

For Pontevecchio – Despar 4 Torri 52-73
(18-19, 15-21, 7-20, 12-13)

For Pontevecchio: Simone Martelli 11 (5/14, 0/3), Gianluca Franchini, Nicola Riguzzi 5 (1/1, 1/2), Stefano Verdi, Nicola Alberto Mantovani, Giulio Benuzzi 2 (1/2, 0/1), Giovanni Di Rauso 14 (5/8, 0/1), Luca Bergami 12 (3/11, 0/3)
Tiri Liberi: 11/15 – Rimbalzi: 41 26+15 (Simone Martelli 10) – Assist: 6 (Simone Martelli 3). All: R. Lepore

Despar 4 Torri: Mario Chiusolo 2, Denis Bergamin, Tommaso Fenati, Francesco Brandani 9 (0/2, 2/4), Filippo Govi 2 (1/4 da due), Simone Parmeggiani 8 (3/6, 0/2), Andrea Lugli 14 (0/1, 4/7), Aldo Martini, Fabio Pasquini 6 (2/8 da due), Matteo Magni 4 (2/4, 0/1), Giovanni Agusto 18 (9/11, 0/1), Filippo Albertini 10 (4/4, 0/1). All: M. Cavicchioli, Vice: A. Paggetti

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0