Alla Niagara serve il tie-break per avere ragione di Massa, playoff ancora possibili

Geppy_Toglia_Niagara_Grosseto-9889

Arriva un’altra vittoria, sofferta, per la Niagara 4 Torri: la squadra granata ha sconfitto la pallavolo Massa per 3-2. Con la vittoria al tie-break, i granata hanno recuperato un solo punto sulla stessa Massa e su Grosseto, mantenendosi comunque in corsa per i playoff.

La partita è molto sofferta ed intensa dall’inizio alla fine, con la Niagara sempre incollata agli avversari e pronta ad attaccare con forza per rompere le difese avversarie. Massa si mantiene avanti di un paio di punti durante tutta la durata del set, per poi andare a conquistare l’uno a zero sul 25-22. La Niagara riparte subito pronta a recuperare il set di svantaggio: entrambe le squadre alternano momenti di ottimo gioco ad altri contraddistinti da errori in difesa e contrattacco. I granata riescono a prendere le distanze solamente sul finale di set (8-6 e 15-16 i time out obbligatori), andando a vincere con una volata finale sul 19-25.

Si riparte dal terzo set e per la Niagara è tutto da rifare. Massa non è disposta a cedere la vittoria in casa propria e vende cara la pelle: lo stesso fanno gli estensi, che non si risparmiano in nessuno dei fondamentali. La resa ferrarese arriva solamente durante la terza parte del set: Massa allunga e va a chiudere sul 25-16. Momento di depressione per la Niagara, che deve recuperare tutte le forze per riportarsi in parità: i ragazzi di coach Martinelli riescono a rientrare in partita e tentano il tutto per tutto. Dalla panchina arrivano gli aiuti di Trimurti per Bortolato in seconda linea e di Morelli e Ballestrazzi a servizio. Anche il doppio cambio palleggiatore-schiacciatore si rivela utile: con la volontà di tutti i granata conquistano il tie-break sul 24-26.

A questo punto non si può più sbagliare: la 4 Torri deve prendere da subito le distanze, se vuole sperare di portare a casa il match con relativa tranquillità. Il cambio campo di metà set arriva con due soli punti di vantaggio, ma la Niagara ricomincia subito a correre: l’attacco sul muro avversario funziona, i mani fuori di Drago e Bortolato portano avanti i ferraresi, e sul 10-14 è il muro di Boscolo a chiudere la questione. Un punto in più avrebbe sicuramente fatto comodo ai granata per la situazione in classifica, ma non si può dire che la partita non sia stata intensa e che i giocatori non ci abbiano messo tutti loro stessi.

Pallavolo Massa 2- Niagara 4 Torri 3

Tabellino: Drago 28, Fontana 11, Govoni 3, Borgatti 2, Bortolato 17, Boscolo 5, Bernard 7, Di Renzo (L).

POST PARTITA

Subito dopo il match coach Marco Martinelli commenta così la prestazione dei suoi: “La partita è stata molto avvincente e molto intensa, nel complesso non ci siamo risparmiati ed abbiamo tirato a far male. Nel quarto set siamo riusciti a rientrare in partita malgrado ci avessero ripreso, poi sul tie-break siamo rimasti sempre avanti, creando una premessa con un piccolo break iniziale, poi ampliato. Il risultato è positivo, ma per la classifica dice poco: adesso abbiamo tre squadre a quattro punti di distacco. Siamo ancora in tempo per i playoff, però più si va avanti più è difficile recuperare. Speriamo di non perdere punti per strada, la settimana prossima ospiteremo Sant’Antioco e dovremo giocare una partita ineccepibile. I playoff non dipendono solo da noi, non siamo più i soli padroni del nostro destino come accadeva nelle fasi precedenti del campionato”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0