Il Kaos cerca l’aggancio all’Acqua&Sapone. Fernandez alla prima: Proviamoci

Fernandez in allenamento

La regular season è agli sgoccioli, infatti, mancano solamente tre partite al termine della prima fase e all’inizio del play-off scudetto, e domani, sabato 2 aprile, il Kaos Futsal torna di scena in Abruzzo, dopo l’avventura (finita ai rigori in semifinale) nelle Final Eight di Coppa Italia. Cambia il palcoscenico, ma non il copione. Nella 24esima giornata di campionato di Serie A di futsal, gli estensi fanno visita all’Acqua&Sapone Emmergross al PalaRoma di Montesilvano (calcio d’inizio alle 18,30). Grossa novità per il club di Marco Calzolari: Julio Fernandez è pronto a fare il suo esordio sulla panchina estense, consapevole del fatto che strappare punti alla truppa di Bellarte, quarta in graduatoria, quando gioca fra le mura amiche non è certamente facile come bere un bicchier d’acqua. Come se non bastasse, i ferraresi, settimi ma con due gare in meno rispetto ad altre squadre pari fascia, non è che abbiano un gran rendimento lontani dal PalaHiltonPharma, come conferma l’esiguo bottino di 9 punti conquistati sui 29 totali. Tocca al tecnico spagnolo ex Marca e Luparense cercare di invertire il trend, e nonostante i bookmakers diano favoriti gli abruzzesi, i valori dei roster delle due formazioni sono perfettamente bilanciati. Anche la classifica, comunque, riflette questa tesi: appena tre punti separano le due squadre. Partita, quindi, che si prospetta molto equilibrata, difficile azzardare un pronostico.

Il tecnico galiziano, arrivato da una settimana alla corte della società del Marco Calzolari e del presidente Angelo Barbi, si è subito ambientato a Ferrara, ma com’è stato il passaggio di consegne con Andrejic? “Avere l’aiuto di Vezza – racconta l’allenatore iberico – è un privilegio e rende tutto molto più semplice. Ma devo ringraziare anche i ragazzi Cocoperchè è mi hanno riservato un’accoglienza che difficilmente la si trova da altre parti. Sono felicissimo della scelta fatta: non è facile arrivare in corsa ma fa parte degli aspetti di questa professione, difficile ma dannatamente intrigante”. L’infermeria probabilmente per la prima volta in stagione è deserta. Anche il lungodegente Coco, infatti, è arruolabile. L’unico non al meglio è Titon, il solo punto interogativo della vigilia. .

Il Kaos contro l’A&S che partita si aspetta? “Sono i quarti della classe – disamina Fernandez -, in un campionato con molte interruzioni. Vuol dire che hanno fatto bene e hanno avuto un rendimento costante. Per noi e per me non è il modo migliore di iniziare, ma credo che abbiamo tutte le carte in regola per fare bella figura. Ai ragazzi non chiedo nient’altro che la giusta dose di concentrazione e una buona disponibilità per il gruppo, a livello tecnico non hanno da invidiare niente a nessuno”.

All’andata, sul finire di novembre dell’anno scorso, al PalaHiltonPharma prevalse 5-2 il Kaos. Sempre in vantaggio, i neri chiusero la prima frazione sul 2-0 con Titon e Duio. Dopo il 3-0 di Kakà in apertura di ripresa, l’Acqua e Sapone si sbloccò con Jonas. La gara, comunque, non fu mai in discussione, sempre gestita dai ferraresi che misero fine alla contesa con le reti di Turmena e capitan Pedotti.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0