Ritiro che funziona non si cambia: anche nel 2016 la SPAL sarà a Tarvisio e ad Auronzo

A quanto pare la SPAL si è trovata bene a Tarvisio e ad Auronzo di Cadore, visto che per il ritiro estivo 2016 ha già deciso di tornare nelle due località già frequentate nel 2015. La decisione era nell’aria da un po’ e da venerdì pomeriggio è diventata ufficiale grazie a una affollata conferenza stampa tenuta in via Copparo.

I biancazzurri partiranno per il Friuli il 15 luglio, per rimanere a Tarvisio (UD) otto giorni in cui inizieranno la preparazione fisica e disputeranno alcune amichevoli (ancora da definire) con squadre dilettantistiche di diverse categorie. Il 23 luglio la comitiva si sposterà ad Auronzo di Cadore (BL) per proseguire il lavoro sul campo. Nello stesso pomeriggio la SPAL affronterà la Lazio in un test di lusso (torneo delle Tre Cime di Lavaredo) proprio ad Auronzo. Il rientro a Ferrara è previsto per il 2 di agosto, giorno in cui si terrà la presentazione ufficiale della squadra a beneficio di tifosi e curiosi, oltre ad un’amichevole con avversario ancora da definire. La scelta potrebbe ricadere su una tra Pescara e Perugia. Altro avversario di rango sarà il Carpi che verrà ospitato al Paolo Mazza il prossimo 10 agosto.

“Partiremo da Tarvisio – spiega il presidente Walter Mattioli – poi come l’anno passato ci sposteremo ad Auronzo, dove rimarremo di più rispetto al ritiro estivo della stagione scorsa. Stiamo già pianificando e delineando la programmazione del pre-campionato prossimo, ovviamente ci saranno da limare alcuni dettagli ma gli impegni delle amichevoli li abbiamo fissati. Iniziamo a mettere benzina nelle gambe con squadre dilettantistiche, poi la caratura degli avversari aumenterà gradualmente. Fino a raggiungere il culmine il 20 agosto, quando ho intenzione di riservare ai tifosi bianco-azzurri una grossa sorpresa che però per il momento tengo top secret”.

Ritiro importante insomma, da categoria superiore? Il patron, Simone Colombarini, frena in partenza i facili entusiasmi: “Si farà in ogni caso, ovviamente sperando che sia in preparazione alla serie cadetta. Faremo il possibile per tramutare il sogno in realtà il più presto possibile. I ragazzi ci credono, la città lo vuole. Il grosso è già stato fatto, mancano da definire con esattezza le date delle amichevoli. L’anno scorso siamo stati invitati all’ultimo ad Auronzo, quindi, per forza di cose, siamo potuti rimanere solamente per pochi giorni. Questa volta, invece, ci siamo organizzati per tempo. Invito i supporters spallini a raggiungerci in tanti, per star vicino alla squadra e per godersi una mini vacanza in uno scenario fantastico”.

Ecco, a proposito: sono in dirittura d’arrivo iniziative per i tifosi ferraresi che hanno intenzione di seguire la SPAL ad Auronzo, con focus speciali sugli abbonati. Alcuni pacchetti speciali relativi al periodo del ritiro sono già consultabili on-line nella pagina del consorzio turisti del luogo.

0