Scintille nello scontro al vertice, la Pff Group cede contro La Spezia

La Pff Group non riesce nell’impresa contro la capolista La Spezia e soccombe nel finale, 55-61, al termine di una partita tirata ed equilibrata. Nel basket non si inventa niente e le estensi dimostrano che la buona volontà è importante, ma che per vincere ci vuole la necessaria lucidità, che questa volta è mancata.

Ferrara parte forte con Rosset e Bona ispirate. Nori lavora bene su Reke e al 3′ la panchina ospite è già costretta al minuto di sospensione sull’8-2. La Spezia fatica a interpretare la difesa opposta dalla Pff Group e Bona recupera palloni a ripetizione. Non stupisce quindi il parziale con cui si chiude il primo periodo, 20-9, segno inequivocabile di un’ottima prestazione delle biancorosse. Corsolini si fa sentire nella pausa tra i due quarti e le ospiti rientrano in campo con altra determinazione. Reke inizia a dominare a rimbalzo e l’emorragia spezzina sembra arrestarsi, 22-13 al 13′, quando è Ferrara a ricorrere alla pausa. Stibiel ci parla sopra ma non sembra sortire gli effetti sperati e al 15′ la Carispezia è di nuovo a contatto, 22-19. Il rientro di Rosset fa bene alla Pff Group con l’argentina che confeziona un assist per Rulli che segna il 28-21 al 17′, anche se si va alla pausa sul 33-31.

Alla ripresa delle ostilità sale in cattedra Granzotto che con otto punti consecutivi porta le compagne al massimo vantaggio, 33-39 al 24′. A quel punto è di nuovo Bona a caricarsi sulle spalle le compagne e riportarle in testa 42-39 al 28′. Il match sale ulteriormente di tono e nonostante la terza tripla di Granzotto, Ferrara chiude avanti 45-42. Il terzo canestro “di tabella” di La Spezia apre l’ultimo periodo, all’insegna delle triple: segnano Granzotto, Innocenti e Linguaglossa per il 48-48 al 32′. Troppe però sono le perse della Pff Group nel frangente che poteva risultare decisivo e, seppure con un pizzico di fortuna, le ospiti centrano nuovamente la retina ancora con Granzotto e scappano sul 48-52 quando mancano quattro minuti al termine. Il canestro di Bona riporta a contatto la squadra di Stibiel, quando Alesiani si infortuna alla caviglia. Come spesso succede la squadra a quel punto in difficoltà trova risorse inaspettate e la Pff Group invece si siede. Il quintetto scelto da Stibiel per gli ultimi minuti non dà i risultati sperati e La Spezia va a vincere per 61-55.

Pff Group Ferrara-Carispezia 55-61

Pff Group Ferrara: Nori 3, Rossi, Cecconi ne, Rulli 11, Innocenti 3, Rosset 14, Miccio 8, Savelli, Nako Moni ne, Missanelli, Bona 16; All.: Stibiel

Carispezia: Aldrighetti ne, Corradino, Alesiani, Reke 7, Ardoino, Costa 16, Granzotto 23, Linguaglossa 10, Tosi ne, Caldaro 3, Valente ne, Reani 2; All. Corsolini

Tiri liberi: Ferrara 10/13, La Spezia 8/12

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0