Crederci non costa nulla: Niagara vittoriosa anche a Carpi, speranze playoff ancora vive

niagara esultanza

Altra vittoria fondamentale per la Niagara 4 Torri, che ha conquistato il campo di Carpi sul 3-1 guadagnando tre punti fondamentali per la volata playoff. La resistenza avversaria ha ceduto subito dopo il primo set, consentendo ai granata di vincere senza eccessivi grattacapi. La seconda novità della serata è rappresentata dalla vittoria netta di Modena contro Massa, che ora è aggrappata con le unghie al quinto posto a pari punti proprio con i ferraresi.

Lo schieramento granata scende in campo con una leggera modifica rispetto al solito: David Ballestrazzi gestisce la regia del gioco ferrarese al posto di Govoni dopo una valutazione tattica di coach Martinelli. Carpi prende subito un piccolo break grazie ad un buon turno di battuta. La ricezione degli avversari funziona abbastanza bene anche grazie alla poca incisività ferrarese. Per Carpi diventa fondamentale ricostruire su cambio palla: la Niagara si ritrova così in difficoltà su palla staccata nello smarcamento dell’attacco avversario. Sul finire del set il doppio cambio dà i suoi frutti, ma ormai è tardi: Carpi porta a casa il parziale sul 25-21.

Secondo set con Govoni ancora titolare dopo il doppio cambio. La Niagara costruisce subito un gap importante per poter rimontare sugli avversari, che chiamano il time out discrezionale sul 6-11. Il set scivola via senza troppi problemi per la Niagara, che ricomincia a battere, murare e difendere con continuità. Drago affonda da seconda linea e Bortolato raddoppia con una pipe per l’8-16. Carpi tenta un paio di cambi ed un altro time out, ma con un fallo su attacco di Bortolato la Niagara chiude il secondo set sul 15-25.

Nel corso del terzo set il ritmo si intensifica ed il gioco si riequilibra. La Niagara è costretta a combattere per portarsi in vantaggio sui set: Bernard chiude dal centro per guadagnare il time out tecnico, ma Carpi poco dopo si riporta in parità. Il muro ferrarese funziona ed aiuta i granata ad acquistare quei due punti di vantaggio fondamentali da mantenere fino alla fine. Trimurti entra in campo ad aiutare i compagni in difesa e porta a casa una buona prestazione, mentre un errore in attacco di Carpi regala la vittoria del set a Ferrara sul 19-25.

Leggero calo di tensione per la Niagara sul principio del quarto set, subito recuperato grazie al lavoro di squadra e ad un buon mani fuori di Drago che riporta l’equilibrio sul 12-11. La situazione rimane in parità fino al sedici pari, quando la Niagara dà un colpo di reni e scivola verso la vittoria. Bortolato infila un paio di attacchi vincenti e per i ferraresi è fatta: partita archiviata sul 19-25 e corsa play off ancora aperta.

Tabellino: Drago 21, Fontana 9, Govoni 1, Bortolato 14, Boscolo 4, Bernard 9, Di Renzo (L).

Questo il commento a caldo di coach Martinelli: “Siamo arrivati a Carpi aspettandoci una partita abbastanza combattuta, perché loro ultimamente hanno sempre giocato una buona pallavolo. Con questo risultato abbiamo agganciato Massa, che ha perso tre a zero contro Modena ed ora è avanti per una sola vittoria di differenza. Noi piano piano ci stiamo avvicinando, però il compito si fa sempre abbastanza arduo perché secondo me per poter pensare ai playoff bisognerà andare a far risultato su tutti i campi, Spoleto compresa. Sarà molto dura, però non bisogna porre limiti alla provvidenza. Se uno pensa di voler fare i playoff, è giusto che dimostri di poterlo fare vincendo sugli altri campi. Noi dobbiamo essere bravi a dimostrare agli altri che non molliamo, poi se i nostri avversari saranno bravi vorrà dire che si saranno meritati di andare ai playoff. Se però cedono un pochino dovremmo essere abili ad approfittarne”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0