Altra trasferta da record: previsti almeno 1200 tifosi biancazzurri al Del Conero

Quello per Ancona-SPAL non sarà un esodo della portata di quello di due settimane fa per Pisa, ma poco ci manca. Sono infatti 1.200 i biglietti venduti a Ferrara per la sfida del Del Conero, di cui 967 di curva Sud, il settore riservato agli ospiti. I biancazzurri potranno quindi contare su una notevole presenza e chissà che non possa essere una giornata storica visto che la Maceratese è stata bloccata sul pari dalla Carrarese nell’anticipo del sabato. Una vittoria della SPAL con una contemporanea sconfitta casalinga del Pisa (col Pontedera) significherebbe serie B per i ragazzi di Semplici.

Nel frattempo da Ancona l’allenatore dei dorici Cornacchini professa una certa tranquillità: “Queste partite sono le più semplici – ha detto in sede di presentazione – perché gli stimoli arrivano da soli e non occorre dare chissà quali indicazioni ai ragazzi. Se ci metteranno tanta intensità e non commetteranno distrazioni potrebbero compiere un’altra impresa”. Una battuta anche sulla partita dell’andata, pareggiata dalla sua squadra a tempo praticamente scaduto: “Disputammo una gara di sacrificio e applicazione, tenendo il risultato in bilico fino alla fine nonostante l’immediata espulsione di Paoli e lo svantaggio subito su rigore. Le stesse armi dovranno essere riproposte in casa nostra, consapevoli che se rimaniamo un’altra volta in dieci non la raccontiamo”.

La cornice di pubblico è un altro tema: “Giocare di fronte a tanta gente – ha detto Cornacchini – ci trasmetterà una carica incredibile. Non avendo nulla da perdere, scenderemo in campo con la serenità che ci ha sempre caratterizzato, decisi a scrivere un altro capitolo da ricordare di un campionato straordinario”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0