Amarezza e anche qualche recriminazione per coach Turchetto: Noi comunque all’altezza

Turchetto perplesso

Nel post partita di Ferrara-Bologna, abbiamo raccolto le opinioni di coach Turchetto e del presidente Bulgarelli, entrambi ovviamente amareggiati per l’esito dell’incontro.

ANDREA TURCHETTO

Coach, cosa è mancato stasera per raggiungere la terza vittoria di fila?

“Secondo me abbiamo fatto la partita per 35 minuti e finché si è giocato a pallacanestro siamo stati all’altezza. Poi ci hanno messo pressione, una pressione border line e che che a fine partita è andata oltre. Questo non vuol dire recriminare contro l’arbitraggio, avevamo la possibilità di trovare altre soluzioni; dando la palla dentro abbiamo prodotto molto, poi abbiamo commesso le solite ingenuità, falli in momenti chiave o alcuni tiri affrettati. Il dato impietoso è il 4/22 da 3 punti malgrado fossero per la maggior parte buoni tiri presi. Infine gli episodi che hanno favorito in diverse occasioni Daniels che ha convertito in canestri un paio di importantissimi extra possessi”.

Quindi con percentuali migliori da tre e un arbitraggio più severo la partita sarebbe stata diversa?

“Avei preferito le triple, perché l’arbitraggio è una variabile che non puoi controllare. Poi l’arbitraggio si adegua sempre alla squadra che picchia di più e sappiamo che questo è il modo di giocare della Fortitudo”.

Manca l’ultima partita che si potrà giocare senza pressioni, a questo punto.

“Purtroppo oggi non siamo riusciti a prendere i due punti in una partita importante, per la posta in palio, per il pubblico, per il fatto che eravamo in televisione e per l’ultima partita in casa. L’ultima partita sarà uguale a tutte le altre, la prepareremo per vincere perché perdere dà sempre fastidio e non ci saranno differenze. Certo che la pressione emotiva non sarà elevata come in questa ultima settimana”.

FABIO BULGARELLI

Presidente, di oggi rimarrà questa grande cornice di pubblico e l’enorme attenzione mediatica che Ferrara ha suscitato, ma i due punti non sono arrivati e il sogno playoff è definitivamente svanito.

“Sono dispiaciuto di non aver portato a casa questa vittoria che sarebbe stato un bellissimo regalo ai tifosi. Purtroppo abbiamo perso tutti i derby casalinghi, ma ai ragazzi non posso rimproverare niente. Oggi non siamo stati fortunati al tiro, soffriamo le squadre che ci mettono molta pressione. Da oggi si inizierà a lavorare per la prossima stagione, come la Fortitudo anche Ferrara è ripartita dalla B2 e stasera c’era un pubblico quasi da serie A. Magari non non siamo abituati come loro a giocare con continuità partite importanti, ma sono molto fiducioso per la prossima stagione”.

Cosa dobbiamo attenderci quindi da questa post season?

“Lavoreremo sempre di più augurandoci che anche gli altri ci diano una mano, anche per quanto riguarda l’amministrazione comunale. Oggi non è venuto nessun rappresentante dell’amministrazione, abbiamo giocato una partita di A2 senza aria condizionata e due persone sono state male. E’ bello raggiungere e giocare i grandi eventi, ma bisogna avere anche gli strumenti per farlo”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0