Le biancazzurre cedono al tie-break contro Bellaria, punto utile per la salvezza

azione pgs 2015

Un punto ottenuto, ma con un po’ di dispiacere. Il match di ieri sera tra Pgs Bellaria e Ferrara nel Cuore è finito al tie-break, con le avversarie che hanno agguantato il quinto set per 15-13. Due punti a Bellaria ed uno a Ferrara, che pur non avendo giocato una partita ineccepibile ha conquistato un punto importante in classifica.

Ingresso in campo per Tamagnone, Legnani, Quaglia, Ghiraldini, Tani, Avanzi e Rivaroli. Ferrara parte molto bene, lasciando al palo le avversarie con un break di 0-4, ma Bellaria recupera subito e scavalca, costringendo coach Benini a chiamare il time out. Ferrara si riporta in testa e mantiene il vantaggio con i primi cambi: dentro Bombonati e Amianti per Tamagnone e Ghiraldini. Bellaria combatte con le unghie e con i denti, ma le biancazzurre conquistano il primo set sul 23-25.

Secondo set contrassegnato dal piccolo ma costante vantaggio di Bellaria sul punteggio. Ferrara non riesce a trovare continuità in attacco, così i palleggiatori si affidano alle attaccanti di posto quattro, non riuscendo a variare il gioco. Scanavacca fa il suo ingresso in campo in aiuto della difesa ed il set prosegue fino al 27 pari, poi Ferrara regala la vittoria del set alle avversarie con un fallo di formazione. Il terzo set diventa fondamentale per Ferrara, che con una distrazione annulla il vantaggio del primo set e ora deve recuperare. Prima parte del parziale abbastanza equilibrata: coach Benini continua a far girare le sue ragazze in campo, per cambiare ritmo di gioco. Nel frattempo un paio di fischiate arbitrali dubbie aumentano la tensione in campo, ma Ferrara mantiene il vantaggio acquisito. Sul finale di set Bellaria accelera e fa dell’agitazione in campo un punto a suo favore. Le avversarie portano via il set sul 28-26.

Quarto set in salita per Ferrara, che dopo la rimonta avversaria è leggermente disorientata e non riesce ad esprimersi al meglio. Sul 15-12 per Bellaria arriva il turno in battuta di Naomi Ghiraldini, che con un buon filotto di servizi riesce non solo a riportare la parità, ma anche a staccare le avversarie sul punteggio. Ferrara a questo punto vola verso la vittoria del quarto set, chiudendo sul 15-25 e conquistandosi il tie-break. Come sempre, il quinto set è una scommessa, nella quale vince chi rimane più lucido. Bellaria parte bene, coach Benini chiama il time out discrezionale per riprendere le sue, ma il cambio campo di metà set arriva con due punti di vantaggio delle avversarie. Doppio cambio tra le file di Ferrara, che coinvolge Bombonati e Amianti al posto di Tamagnone e Ghiraldini, ma Bellaria non può farsi sfuggire l’occasione di portare a casa due punti, e chiude sul 15-13.

Pgs Bellaria-Ferrara nel Cuore 3-2
Tabellino: Legnani 7, Tamagnone, Quaglia 6, Ghiraldini 12, Tani 22, Avanzi 21, Bombonati, Caggio 7, Amianti 2, Rivaroli (L).

POST PARTITA
Questo il commento a caldo di coach Benini: “è stata una partita difficile, sapevamo di trovarci di fronte una squadra cresciuta e molto combattiva, ma noi siamo partiti troppo leggeri, abbiamo avuto alti e bassi abbastanza importanti, perciò le avversarie in più momenti ci hanno sorpreso. Le nostre disattenzioni hanno compromesso più volte la prestazione. Io mi lamento poco degli arbitri, ma anche la loro prestazione è stata leggermente discutibile. Non è stata la nostra partita più brillante, pur non facendo molto male non abbiamo mai trovato continuità di gioco e sicurezza nel gestire certe situazioni. Ci siamo appoggiati molto alle bande, che hanno fatto fatica a reggere il peso di tutta la partita e sicuramente potevamo fare qualcosa di più. Non abbiamo approcciato con la giusta attenzione, mentre le avversarie sono cresciute tantissimo, non hanno rubato nulla ed a loro vanno i miei complimenti. Da lunedì daremo comunque possibilità a chi ha avuto meno spazio in campo di esprimersi, siamo alla fine di una stagione che ci ha visto raccogliere delle soddisfazioni, è giusto che da adesso in poi chi ha lavorato molto e raccolto poco abbia la possibilità di rifarsi. Dobbiamo ovviamente mantenere il risultato, dobbiamo stare attenti e raccogliere qualche vittoria in più per non sbavare questo girone di ritorno. Ci dobbiamo divertire mantenendo l’atteggiamento vincente”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0