Zigoni timbra il decimo gol stagionale, Schiavon il primo: reti che sanno di cadetteria

esultanza verde de vitis zigoni

La SPAL è prossima a tagliare il traguardo. Ad Ancona, Zigoni trova il decimo sigillo in campionato, Schiavon la prima gioia dopo settimane difficili. Bene anche De Vitis e Gasparetto. Contini croce e delizia. Non brillano Castagnetti e Cellini, ma poco importa.

CONTINI 6 – Per lunghissimi minuti ascolta, inoperoso, i cori della Nord. Poi nel finale di primo tempo calcola male l’uscita in occasione del gol. Poteva probabilmente fare di più, pur condividendo le colpe con la difesa. Per fortuna, l’errore non costa punti. Nella ripresa, ancora un’indecisione in uscita, ma si riscatta al 30’ quando respinge in tuffo il rigore di Cognigni.

GASPARETTO 6.5 – Ordinato e pronto a far a sportellate con Libertazzi prima e Cognigni poi. Nel secondo tempo, annulla un paio di ingressi degli esterni dorici.

COTTAFAVA 6.5 – Infonde tranquillità a tutto il reparto. Non è una notizia. I compagni gli affidano i palloni che scottano, lui gestisce con calma ed esperienza. Svirgola su un traversone da sinistra dove non s’intende con Contini in uscita. Ricompensa con un intervento acrobatico a liberare l’area con il tacco.

CECCARONI 6 – Attenzione e sicurezza da giocatore maturo. Bell’anticipo di testa su Bussi in avvio di ripresa. Veniale la strattonata a Cognigni che costa un rigore.

LAZZARI 6 – Poche folate, un paio di cross interessanti nel primo tempo. In alcune fasi della gara, con i ritmi bassi, poteva spingere di più.

DE VITIS 6.5 – Sbaglia una giocata in avvio di partita, ma ha voglia di far bene e si vede subito che è in giornata positiva. Avvia l’azione del primo gol, dove è determinante nel vincere un rimpallo al centro dell’area. Grande imbucata per Cellini in avvio di ripresa, poi si ripete con un’apertura a sinistra per Mora, presentandosi alla battuta in avanti. Murato dalla difesa dorica. Esce dopo aver rimediato un giallo. (SPIGHI 6 – Rileva De Vitis ammonito e ripropone il pressing del compagno).

CASTAGNETTI 6 – Meno compasso e matita, più cazzuola e malta per il regista biancazzurro. Utile in fase di recupero palla, meno in quella di costruzione, dove fatica a dettare gioco.

SCHIAVON 7 – Forse non è ancora il miglior Schiavon, ma ci mette grinta e fa un’azione da centravanti di sfondamento in occasione del gol del raddoppio che vale tre punti e una bella fetta di serie B. Gli serviva, se lo meritava. (GIANI ng – Entra negli ultimi minuti a dar man forte in fase difensiva sul binario mancino).

MORA 6 – Divide con Contini le colpe in occasione del primo gol perdendo la marcatura. Poi è il solito copione di gamba e cuore per il guerrillero della fascia mancina. Che giocata, sul lancio di De Vitis, quando dopo sessanta metri di corsa ha la lucidità di mandare a vuoto l’avversario e servire una palla al bacio al centro dell’area. Peccato, che i compagni non l’abbiano seguito nella scorribanda.

ZIGONI 7 – Il Cobra arriva in doppia cifra. Un piazzato da bomber di razza nel cuore dell’area. E’ il morso che graffia i dorici. Poi, tanto sacrificio e sponde per i compagni e un altro paio di chance per rimpinguare il punteggio e il proprio bottino di reti.

CELLINI 6 – Entra nell’azione del gol del vantaggio, ma vive una giornata abbastanza anonima. Ripiega anche in mezzo al campo per recuperar palla e partecipare al gioco. Ma si divora un gol all’alba della ripresa su assist di De Vitis.
(FINOTTO ng – Qualche spunto in velocità a tener alta la tensione nella retroguardia dorica).

SEMPLICI 7 – Anestetizza il centrocampo dei dorici con la pressione costante di De Vitis e Schiavon, supportati da Castagnetti, più utile in fase di contenimento. L’Ancona è costretta a passare dagli esterni, ma una buona dose di cross e passaggi viene intercettata dai tre difensori centrali spallini. La serie B è ad un passo, lui ha molti meriti.

ANCONA
Lori 6; Cazzola 6, Mallus 5.5, Radi 6, Konaté 6, Pedrelli 6; Paoli 5.5, Hamlili 6, Casiraghi 5.5 (dal 39’s.t. Velocci ng); Libertazzi 5 (dall’8.s.t. Cognigni 5), Bussi 5 (dal 31’s.t. Lombardi ng).

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0