Come vorreste la SPAL del futuro? Parte il nostro sondaggio per chi si sente un po’ ds

Nonostante manchino ancora due mesi abbondanti alla riapertura ufficiale del calciomercato, suggestioni e speculazioni hanno già iniziato a circolare attorno alla futura campagna acquisti della SPAL per la serie B. Qualche nome, possibile o anche solo verosimile, circola già accanto a quelli che assomigliano più che altro a dei sogni.

Per scelta, noi de LoSpallino.com vorremmo aspettare prima di lanciarci in previsioni che poi potrebbero rivelarsi aria fritta bella e buona, per cui chiediamo ai nostri lettori di… mettere i panni del direttore sportivo Davide Vagnati almeno per qualche minuto. Col sondaggio che trovate di seguito, avrete la possibilità di dire la vostra sul calciomercato della SPAL, scegliendo diverse variabili. D’altra parte in questi giorni il giochino del “io terrei questo, prenderei quest’altro…” si sta sprecando su forum e social network. Quindi perché non raccogliere i risultati per sapere come la pensa la tifoseria? Buon divertimento!

(I risultati non sono visibili in tempo reale, verranno resi noti il 9 maggio prossimo!)

LINK ESTERNO, in caso di problemi di visualizzazione: http://goo.gl/forms/mWX8Wg4oX0

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0