Saggio di cinismo della SPAL a Teramo: Finotto firma la doppietta decisiva al Bonolis

finotto esulta

Una settimana dopo i festeggiamenti il ritorno in Serie B la SPAL di scena a Teramo non concede sconti ai padroni di casa e, seppur con una prestazione non scintillante, si dimostra molto cinica nei momenti cruciali dell’incontro, colpendo gli abruzzesi con un letale uno-due a cavallo della mezzora del secondo tempo. Luci della ribalta per Mattia Finotto che con questa doppietta raggiunge quota undici in classifica marcatori.

Primo tempo decisamente avaro di emozioni. SPAL schierata con ben nove novità dal primo minuto rispetto alla partita con l’Arezzo, dalla quale restano solo Giani e Branduani. Squadre che giocano su ritmi molto blandi e vanno a sprazzi dal punto di vista offensivo, con diversi errori in fase di impostazione. Il Teramo riesce a rendersi pericoloso solo quando si accende Petrella con i suoi scatti; al 18′ parte da sinistra e mette in mezzo dove Cruciani spara malamente alto, metre al 31′, sul lato opposto, serve un bel pallone a Di Paolantonio che controlla e tira, la palla viene respinta dai difensori, poi Cruciani calcia tra le braccia di Branduani. La risposta della SPAL è tutta in una punizione debole di Grassi al 24′.

Nella ripresa è il Teramo a cominciare con più decisione e già dopo pochi secondi Cenciarelli sfiora il palo alla sinistra di Branduani con un tiro dalla distanza. Al 54′ Di Paolantonio se ne va sulla sinistra, in mezzo per Cruciani che, ancora un volta, non trova la porta. Cruciani che due minuti dopo, invece, colpisce il palo con una conclusione di sinistro. La pressione dei padroni di casa si affievolisce e intorno al 70′ la SPAL piazza l’uno-due decisivo. Al 71′ Finotto raccoglie una scellerata rimessa laterale sbagliata da Scipioni e con un bel pallonetto beffa in uscita Narduzzo. Tre minuti dopo, sempre il numero nove finalizza una bella azione corale e cadendo segna il 2-0. Il Teramo sembra alzare bandiera bianca e nel finale dà spazio ad alcuni elementi interessanti della sua formazione Berretti, con il risultato che non cambia. Domenica alle 18 la SPAL chiuderà il campionato contro il Tuttocuoio

Teramo-SPAL 0-2 (pt 0-0)

Teramo (442): Narduzzo; Scipioni, Caidi, Perrotta, Cecchini; Cruciani, Amadio (dal 37′ s.t. Tini), Cenciarelli (dal 33′ Palestini), Di Paolantonio; Petrella, Moreo (dal 20′ s.t. Calderaro). A disp.: Tonti, Brugaletta, Serrao, Prezioso, Paolucci, Palma, Le Noci, Monni, Forte. All.: Vivarini.

SPAL (352): Branduani; Silvestri, Giani, Ceccaroni; Posocco, Gentile (dal 15′ s.t. Spighi), Bellemo, Schiavon, Beghetto; Finotto (dal 33′ s.t. Ferri), Grassi. A disp.: Contini, Castagnetti, Cellini, De Vitis, Gasparetto, Lazzari, Mora, Zigoni. All.: Semplici.

ARBITRO: Sig. Zingarelli di Siena (ass.ti: Scarica e Bianchini)
RETI: 26′ s.t. Finotto, 29′ s.t. Finotto.
NOTE: pomeriggio con cielo coperto, terreno sintetico. Angoli: 3-4. Recuperi: 0′ p.t, 3′ s.t.

Azioni salienti
31′ Petrella va via sulla destra e mette in mezzo per Di Paolantonio che controlla e tira, la palla viene respinta dai difensori, poi Cruciani calcia tra le braccia di Branduani
54′ Di Paolantonio se ne va sulla sinistra, in mezzo per Cruciani che, ancora un volta, non trova la porta.
56′ Palo di Cruciani con un una conclusione di sinistro dalla distanza
71′ GOL DELLA SPAL! a sbloccare il risultato è Finotto che scatta sulla linea del fuorigico e con un bel pallonetto beffa in uscita Narduzzo.
74′ GOL DELLA SPAL! Finotto si libera di forza in area e cadendo segna il 2-0

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0