Semplici a RTV San Marino: Il nostro obiettivo in serie B è quello di una salvezza serena

La ribalta mediatica che la SPAL sta vivendo a causa della promozione in serie B è appena cominciata, ma la sensazione è che sia destinata a durare parecchio. La trasmissione televisiva “C Piace”, su RTV San Marino, ha ospitato in studio mister Semplici per parlare sia del campionato appena concluso sia dell’imminente futuro. Elenchiamo i passaggi più interessanti del suo intervento, nati dalle domande di Palmiro Faetanini, Lorenzo Giardi e Massimo Boccucci.

Il commento di apertura non poteva che riguardare la cavalcata che ha portato i biancazzurri alla vittoria del girone B di Lega Pro: “La vittoria del campionato ottenuta contro l’Arezzo è frutto di un percorso lungo, cominciato dal finale stagione dell’anno scorso e proseguito in estate attraverso l’attenta programmazione messa in atto dalla società. Stiamo capendo solo in questi giorni cosa abbiamo fatto, è una gioia immensa vedere tanta gente prima allo stadio poi in piazza. Abbiamo risvegliato un popolo ferito e di questo ne siamo orgogliosi”.

I momenti di difficoltà durante il campionato non sono mancati, anche se sono stati veramente pochi. In ogni caso le sconfitte negli scontri diretti non sono state così leggere da metabolizzare, anche per il tecnico estense: “Il timore di non vincere? C’è sempre stato. Il gruppo ci ha dato la forza di continuare, ma i ragazzi hanno giocato le partite con grande determinazione ed umiltà. Il gruppo che ho allenato quest’anno è stato costituito di grandi uomini prima che da grandi giocatori. Le partite più importanti di questa stagione sono state quelle contro Santarcangelo e Carrarese, in quanto venivamo dalle due sconfitte contro Pisa e Maceratese. La partita più bella? Contro il Siena al Franchi, nella quale abbiamo dominato senza cogliere il risultato. Per me erano tutti derby, visto che sono toscano. Ho vinto altri campionati, ma mai in una piazza così bella e importante come Ferrara”.

Non poteva mancare uno sguardo al futuro, per il quale la SPAL si sta preparando per affrontarlo con meno incognite possibili: “Affronteremo la nuova categoria con grande rispetto e curiosità. Ad ogni modo proveremo a fare un campionato di serie B consono alle nostre possibilità, raggiungendo una salvezza serena”.

0