Per Vagnati arriva la firma e la benedizione di presidente e patron. Rinnovo biennale

rinnovo vagnati

Ora è al 100% ufficiale: Davide Vagnati sarà per altri due anni il direttore sportivo della SPAL. L’annuncio, e di fatto mancava solo quello, è arrivato dal presidente Walter Mattioli durante una conferenza stampa appositamente convocata: “C’erano accordi ben precisi sulla parola e stamattina abbiamo sottoscritto il contratto. Non ci sono mai stati dubbi sulla scelta e per me una stretta di mano vale quanto un contratto firmato. Siamo davvero molto felici di poter proseguire insieme”.

Sullo stesso solco il patron Simone Colombarini: “Il risultato raggiunto quest’anno parte da lontano e se siamo qui è perché va avanti un progetto preciso già da molto tempo. Davide è già qui da quattro anni e ha sempre lavorato bene, coerentemente allo spirito della nostra famiglia. Per cui è giusto continuare con lui anche nel futuro”.

Parola quindi al diretto interessato, visibilmente emozionato: “Fin dal primo momento per me la chiamata dei Colombarini e di Mattioli è stata importante prima di tutto dal punto di vista umano che da quello professionale. Se dei professionisti di così alto livello ti propongono di lavorare con loro, vuol dire che ti stimano e sperano che tu possa portarli a determinati obiettivi. Penso che anche per il più grande ottimista fosse quasi impensabile realizzare quello che abbiamo fatto in quattro anni, eppure eccoci qua. Dico la verità: dal 23 a oggi ho perso il conto della gente che mi ha chiamato per complimentarsi per il risultato. Ma per noi è già ora di mettere da parte i festeggiamenti e ricominciare a lavorare duramente perché dopo ventitre anni questo risultato bisogna tenerselo stretto. Per certi versi può essere facile ottenere questo tipo di cose e il difficile viene nel tentare di mantenerlo. C’è tanto da fare e sono contento di farlo: si tratta di una grandissima opportunità da cui derivano tante responsabilità che mi assumo volentieri”.

IMG_7349

Al ds è scappata anche qualche lacrima al momento di riavvolgere il nastro di quattro anni di lavoro. “Ci sono tanti bei momenti nella mia mente, ma forse ciò che mi rimane impresso di più è la commozione del presidente ad Ancona. A ripensarci come vedete mi commuovo anch’io. Se invece devo pensare a una delle operazioni più importanti da quando sono alla SPAL mi viene spontaneo citare l’ingaggio di Manuel Lazzari. Lo abbiamo portato a Ferrara giovanissimo quando lo conoscevano in pochi e ha fatto tutta la strada con noi, per cui è normale essersi un po’ affezionati”. Onori, ma anche errori durante il suo quadriennio da ds: “Sarebbe sbagliato fare uno o più nomi in particolare. Di errori se ne fanno tanti, ma d’altra parte solo chi non fa nulla ha la certezza di non sbagliare mai. Per il ruolo che ho devo sapermi assumere delle responsabilità, perché sono pagato per questo. Sbaglierò ancora, ma ogni decisione è frutto di lavoro, di video, di partite viste e ci si può solo augurare di sbagliare il meno possibile”. Ora non gli resta che “ferraresizzarsi” ancora di più: “Ogni tanto mi capita di esprimermi con parole in ferrarese – ha detto con un sorriso – soprattutto quando si parla di mercato col presidente. Di solito lui mi chiede ‘Cusa costal stal zugador’ e io gli rispondo ‘Purasà’ per vedere come reagisce. Questo dice molto sul nostro rapporto. Devo anche dire che ormai il più piccolo dei miei figli mi impressiona ogni volta che si lascia scapare un ‘Maial ac SPAL’ perché sta veramente sviluppando un accento da vero ferrarese”.

A tirare le fila del ragionamento ci ha pensato ancora una volta Mattioli: “Dopo ventotto anni, pur partendo dalla terza categoria, ho capito che se non c’è un affiatamento particolare – una squadra vera e propria – è tutto veramente difficile. Come in ogni cosa, ci sono alti e bassi e io stesso mi arrabbio, ma l’importante, è trovare la soluzione tutti insieme”.

Dopo Vagnati, sarà la volta di Semplici: il suo rinnovo verrà reso ufficiale venerdì pomeriggio poco prima della festa in piazza organizzata da Ascom.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0