Proviamo a dare un po’ di numeri su 25 anni di serie B: una su dieci riesce nel doppio salto

numeri+colombarini

Il campionato di Lega Pro non è ancora ufficialmente terminato, ma già da ora più di qualche tifoso spallino ha cominciato ad immaginare quello che la tanto attesa serie B potrà riservare ai colori biancazzurri. Di carne al fuoco non ce n’è tanta, di più: dalle conferme della rosa attuale ai nuovi arrivi, passando per la discussa ristrutturazione dello stadio e per le nuove maglie (le prime della storia della SPAL con il nome sul retro).

Molti addetti ai lavori sostengono che il divario tra la Lega Pro e la B sia il più grande in assoluto, ed è sufficiente guardare qualche partita della serie cadetta per capirne il motivo. Cimentarsi in previsioni certe sul cammino della SPAL nella stagione 2016/2017 è mestiere che appartiene più alla sfera della magia che a quella del giornalismo e qui nessuno ha la proverbiale palla di cristallo. Allora tanto vale affidarsi ai numeri per provare a capire l’altezza dello scalino che attende la SPAL in estate. E’ evidente che le statistiche, in un ambiente governato da mille variabili come quello del calcio, raccontano solo una parte della storia, ma è anche vero che abbracciando un periodo storico piuttosto ampio ci si può fare un’idea sull’andamento delle neo-promosse dalla terza alla seconda serie. Così ci siamo presi la briga di riassumere sinteticamente il destino delle neo-promosse degli ultimi venticinque anni, per provare a ricavare un quadro d’insieme.

Considerata la vastità dei dati raccolti, per poter trarre qualche indicazione, abbiamo deciso di raggruppare le squadre in quattro categorie, in base al loro destino in serie B.

* Squadre che appena giunte in B hanno fatto il doppio salto, passando in serie A
* Squadre che si sono posizionate nella parte sinistra della classifica
* Squadre che si sono posizionate nella parte destra della classifica
* Squadre che sono tornate immediatamente in serie C

20160504044528

Il numero di squadre preso in esame è elevato, per cui abbiamo messo insieme un rapido riepilogo cronologico per chi volesse farsi un’idea precisa delle singole storie.

Dai dati però emerge anche un altro dettaglio decisivo: esiste una differenza abbastanza marcata tra chi sale in B vincendo il campionato e chi lo fa aggiudicandosi i playoff. In verde le prime, in giallo le seconde. Dati in percentuale.

20160504044302

I numeri dicono abbastanza chiaramente che le vincitrici dei gironi di Lega Pro beneficiano di uno slancio maggiore rispetto a chi ha conquistato la cadetteria via playoff, e nella migliore delle ipotesi (il 15% dei casi) questo può valere addirittura il doppio salto. Di certo sognare costa nulla, anche se – giustamente – la dirigenza spallina ha dichiarato che l’obiettivo realistico per la stagione 2016-2017 sarà una salvezza tranquilla. Se le statistiche hanno ragione, scusate se è poco.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0