Prima di andare a Cittadella, tutti a vedere i Pulcini: torna l’appuntamento col Torneo CUS

La SPAL che se la gioca alla pari con Juventus e Milan? Magari per la prima squadra è ancora presto, ma per i Pulcini biancazzurri questo è possibile già ora grazie alla quinta edizione del Torneo CUS Ferrara, in programma domenica 22 maggio dalle 9.30 alle 18 sui campi della struttura di via Gramicia a Ferrara. Un appuntamento ormai diventato un classico dei tornei primaverili grazie alla presenza delle big già citate in precedenza, ma anche di altri club di rango come Bologna, Cesena, Vicenza e Atalanta. A loro quest’anno si sono aggiunti gli svizzeri del Lugano. “Questo ci dà un tocco di internazionalità in più – ha detto col sorriso l’organizzatore Daniele Azzi – e la cosa bella è che il Lugano stesso si è proposto di partecipare dopo aver visto il torneo negli anni scorsi”.

La formula rimane quella consolidata nel tempo: le otto squadre saranno divise in due gironi all’italiana da quattro, in cui le prime due classificate guadagneranno l’accesso alle semifinali in programma nel pomeriggio. Non prima però dell’esibizione “Children 2004”, un mini torneo organizzato con Dribbling, Cus, Vigaranese X Martiri e Crespino. “Ci è sembrato giusto – ha spiegato ancora Azzi – dare il giusto spazio anche alle realtà dilettantistiche, senza però rischiare di metterle in imbarazzo al confronto con squadre che per forza di cose hanno organici profondamente diversi. Sarà un bel momento per stare insieme e godersi la spensieratezza di questi ragazzini che sanno abbinare qualità tecniche ed entusiasmo”.

cus1

cus2

Il torneo avrà anche un risvolto benefico: all’ingresso sarà possibile fare un’offerta libera da destinare a Croce Amica Onlus, un’organizzazione di volontariato che si occupa di fornire un servizio di ambulanze e interventi in casi di emergenze sanitarie.

La SPAL prenderà parte al torneo con la squadra Pulcini 2005 guidata da Marco Aventi e proverà a dare fastidio al Milan campione in carica, dominatore delle ultime tre edizioni. “Quello che più importa – ha detto l’assessore allo sport Simone Merli – è che finalmente la SPAL potrà arrivare all’appuntamento a testa altissima, consapevole che non verrà più guardata dall’alto verso il basso. Ora anche la SPAL fa parte del giro del cosiddetto calcio che conta e soprattutto, con la valorizzazione dei giovani, sta riportando tra i ragazzi entusiasmo e senso di appartenenza. La speranza è che grazie al lavoro della società sia possibile avvicinare sempre di più i giovani alla SPAL e magari ricreare le condizioni per sfornare giocatori di alto livello che negli ultimi anni sono un po’ mancati”.

Obiettivi ambiziosi, la cui realizzazione è demandata a Ruggero Ludergnani, responsabile tecnico del settore giovanile della SPAL: “Le parole dell’assessore danno soddisfazione, ma portano con loro anche una grandissima responsabilità. Stiamo ovviamente facendo il possibile per rendere il nostro settore giovanile competitivo e per questo bisogna solo ringraziare la famiglia Colombarini, oltre al presidente Mattioli, per il lavoro che portano avanti quotidianamente con disponibilità e serietà”.

L’occasione è stata utile anche per parlare del centro di via Copparo, dove probabilmente giocherà la squadra Primavera nella prossima stagione. L’assessore Merli ha ribadito la volontà dell’amministrazione comunale di destinare l’intera struttura alle attività della SPAL: “Vorremmo che il Centro tornasse quello che era una volta, quindi il punto di riferimento della SPAL e del suo settore giovanile. Stiamo lavorando in tal senso, anche se prima sarà nostra cura trovare una sistemazione alle associazioni e agli uffici comunali che attualmente occupano il piano superiore. Una volta riorganizzati gli spazi, procederemo con l’intitolazione del Centro al grande Gibì Fabbri”.

Tutte le informazioni sul Torneo CUS Ferrara 2016 sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0