Ricevimento ufficiale in municipio per la SPAL. Tagliani: Grazie a nome di tutta la città

In attesa che la Supercoppa di Lega Pro venga consegnata in differita al primo consiglio federale utile, la SPAL si consola ricevendo una targa appositamente realizzata dall’amministrazione comunale per celebrare i successi dei biancazzurri. Infatti, dopo la festa ai “Giardini Sonori”, il sindaco Tiziano Tagliani ha ritenuto giusto salutare e ringraziare ufficialmente la squadra ricevendo tutti nella residenza municipale. Il primo cittadino ha manifestato la sua soddisfazione di aver vissuto un momento storico per Ferrara sia come tifoso sia in veste di sindaco: “Queste non sono cose che capitano tutti i giorni, succedono ogni vent’anni e io ho avuto la fortuna di accompagnare la SPAL in questo splendido percorso. Ci tenevo a ringraziare ufficialmente la squadra, la società e l’intero staff biancazzurro, che negli ultimi mesi si è confermato una bellissima realtà”. Tagliani ha poi consegnato una targa dell’amministrazione comunale al patron Francesco Colombarini e al presidente Walter Mattioli, “in attesa che arrivi la Supercoppa”.

IMG_7552

“Grazie ragazzi” il messaggio inciso, semplice ma significativo, perché le gesta spalline quest’anno hanno riportato un entusiasmo in città che non si respirava da tempo. L’assessore allo sport Simone Merli ha insistito proprio su questo punto, augurandosi che una SPAL in serie cadetta possa essere un input per il risveglio di una Ferrara un po’ assopita: “La nostra città ha passato diversi momenti di difficoltà e vi sono grato per aver riportato, con il vostro successo, fiducia e energia positiva. Quando vi abbiamo conosciuti a luglio abbiamo visto dai vostri occhi che la forza del gruppo sarebbe stata determinante e così è stato, e si è creato un grosso affiatamento attorno a voi. Per me, che sono un tifoso sfegatato e sono cresciuto andando alla SPAL, aver vissuto da assessore allo sport questa promozione è una soddisfazione fuori dal normale”.

IMG_7564

E’ intervenuto poi il presidente Mattioli, che ha ringraziato a nome della società la giunta comunale per l’aiuto e la disponibilità, concludendo con una battuta sullo stadio: “Stiamo lavorando e ci sarà da lavorare tanto per l’anno prossimo ed è importante che SPAL e Ferrara siano un corpo unico per lottare insieme verso determinati obiettivi. Possiamo contare su un ottimo e sincero rapporto di amicizia con i nostri assessori, che sono oltretutto grandissimi tifosi spallini, e sulla carica e l’affetto di una tifoseria che ripaga i nostri sacrifici. Abbiamo bisogno del sostegno di tutti l’anno prossimo per affrontare un’avventura così importante. Adesso ci sposteremo allo stadio per discutere dei lavori che inizieranno a giugno. Chissà che dai 12 mila posti previsti al ‘Mazza’ per l’anno prossimo non riesca a far cambiare idea a Modonesi e portarli a 20mila”. Fuori dal municipio, il presidente ha rilasciato una breve dichiarazione sull’imminente mercato spallino: “Sarò sincero, il mercato è l’aspetto che mi preoccupa meno per ora. Abbiamo tante questioni da affrontare, a partire dallo stadio. Con l’approdo in questo nuovo campionato sono arrivate anche tante nuove regole. Ci stiamo muovendo e stiamo dando un’occhiata a quello che è il panorama calcistico nazionale. Abbiamo già individuato possibili innesti, ma prima ci occuperemo di conferme e di rinnovi”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0