La SPAL attende il sì di Finotto e lavora al rinnovo di Castagnetti. Spighi rimane in bilico

Come già anticipato domenica dal presidente Mattioli, per il rinnovo di contratto di Mattia Finotto si è alla stretta finale. La SPAL, tramite il ds Vagnati, ha messo sul tavolo una nuova offerta per un adeguamento contrattuale con prolungamento fino al 2019 e ora attende la risposta del giocatore e del suo procuratore. Lo stesso Vagnati nel pomeriggio di lunedì ha espresso ottimismo: “C’è la condivisione di un determinato percorso economico, per cui ora aspettiamo solo di avere notizie”. La sensazione è che già a breve possa esserci la classica fumata bianca.

Ne frattempo il ds ha aperto le trattative anche con Michele Castagnetti, allontanando quindi la prospettiva di una cessione del centrocampista. Sul fronte Spighi (in scadenza il prossimo 30 giugno) invece rimane tutto congelato: “Al momento non è una priorità” ha detto Vagnati, tipica frase che non promette benissimo. Situazione da tenere d’occhio. Rimane un’incognita anche il futuro di Branduani, legato alla SPAL fino al 2017, ma considerato sacrificabile. Da questo punto di vista Vagnati si è limitato a dire che ogni possibilità è ancora aperta, visto che per la porta sono al vaglio diversi profili.

LINK: La situazione dei contratti in casa SPAL

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0