Terzo Scudetto per il Kaos, l’Under 21 pareggia 2-2 ad Ariccia ed è campione d’Italia

Under 21 Kaos Scudetto

CARLISPORT COGIANCO – KAOS FUTSAL 2-2

CARLISPORT COGIANCO: Del Ferraro, Pulvirenti, Butturini, Bachiega, Raubo, Paschoal, Biasini, Viglietta, Batella, Konov, Tarenzi, Favale. All. Esposito

KAOS FUTSAL: Timm, Salas, Guilherme, Lucas, Di Guida, Mateus, Pedrinho, Lepadatu, Tiago, Gabriel, Missanelli, Luan. All. Andrejic

MARCATORI: 4’51” s.t. Gabriel (K), 6’33” rig. Konov (C), 17’02” Batella (C), 18’04” Di Guida (K)

AMMONITI: Pulvirenti (C), Lucas (K), Mateus (K)
ESPULSI: Pulvirenti (C) al 17’30’’ s.t. per somma di ammonizioni
ARBITRI: Marco Messina (Vasto), Antonio Gallo (Torre Annunziata) CRONO: Simone Micciulla (Roma 2)

Il Kaos Futsal è campione d’Italia. Ed è ormai un dolce ritornello per le nostre orecchie. Sì, perchè la squadra del patron Marco Calzolari, dopo ave vinto lo Scudetto anche nelle categorie Giovanissimi e Juniores, sale sul gradino più alto del podio anche con l’Under 21, e qui il passo che dovrebbe portare alla Serie A è decisamente più breve. Quella dei ragazzi allenati di Velimir Andrejic è una vera e propria impresa se si pensa che dopo la gara d’andata dei quarti di finale contro Aosta le speranze estensi erano praticamente ridotte al lumicino. E invece la reazione è arrivata, e da lì in poi non c’è n’è stato più per nessuno, con Fenice e Carlisport Cogianco costrette rispettivamente in semi e in finale ad inchinarsi all’imprevedibilità e alla verve dei neri, ora più maturi che mai nonostante l’età media del gruppo nettamente inferiore a quella delle rivali.

Ad alzare bandiera bianca per ultima è stata, come detto in precedenza, la Cogianco, squadra campione d’Italia in carica, ma impotente di fronte al Kaos delle ultime apparizioni, devastante al Pala Hilton Pharma con il 6-3 che ha ipotecato il tricolore, e glaciale al PalaKilgour di Ariccia nell’amministrare il vantaggio. Al termine dei 40′ il punteggio sorride a Missanelli e compagni, che dopo aver chiuso in parità il primo tempo trovano il gol del vantaggio con Gabriel, pareggiato poi dal rigore di Konov. Batella porta in avanti i suoi a 3′ dalla fine, ma il gol di Di Guida in superiorità numerica spegne definitivamente le velleità dei padroni di casa, consegnando lo storico triplete al Kaos, che si conferma, così, con merito sempre più al vertice del futsal giovanile.

Credit foto: Cassella/Divisione Calcio a 5

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0