Keep Calm che i lavori al Mazza ci sono: il punto con gli assessori Merli e Modonesi

Non c’è davvero pace per gli umarell ferraresi. I lavori al Mazza sono partiti? Sono in ritardo? Non sono ancora cominciati? Calma. La difficoltà legata alla ricerca di un secondo stadio (individuazione strettamente necessaria per l’iscrizione alla serie B) ha fatto alzare più di qualche sopracciglio: se poi anche da via Copparo filtra qualche perplessità sull’avanzamento lavori, pensare ad un ritardo è più che lecito. Va da sé che la situazione muta in continuazione, ma proviamo a riassumere quanto siamo riusciti a raccogliere nelle ultimissime ore.

BOLOGNA SI, BOLOGNA NO. Ormai lo sanno anche i sassi. La società estense e quella felsinea sembravano aver trovato un accordo di massima già diversi giorni fa, ma al momento di mettere nero su bianco la convenzione sono nati i problemi. Come in ogni cosa, a fungere da ago della bilancia è il vil denaro: nella mattinata di oggi la società presieduta da Walter Mattioli ha valutato la proposta del Bologna troppo svantaggiosa e ne ha chiesto la revisione ai rossoblù entro ventiquattr’ore. La probabilità che domattina Mattioli sia nel capoluogo regionale a colloquio con i rossoblu è praticamente certa: in ogni caso le soluzioni alternative non sembrano mancare.

LAVORI AL MAZZA. Keep calm e… i lavori sono partiti. Se la ditta che ha vinto l’appalto per i lavori (IciCoop) raggiunta telefonicamente non ha voluto dare il proprio punto di vista declinando qualunque commento, ad indossare i panni dei vigili del fuoco ci hanno pensato gli assessori Merli e Modonesi. L’assessore allo sport non ha dubbi “I lavori mi risultano regolarmente in esecuzione, certo il fatto che siano all’interno dello stadio può alimentare qualche dubbio, ma in realtà tutto procede come da programmi. Aldo (Modonesi, ndr) mi ha informato che tutto va per il meglio, dunque non capisco il senso di questo allarmismo”.

Raggiunto telefonicamente mentre era sulla strada del ritorno proprio dal cantiere del Mazza, anche Modonesi, assessore ai lavori pubblici, ha confermato quanto anticipato da Merli: “I lavori procedono al meglio e ci stiamo muovendo per avere lo stadio pronto per l’inizio del campionato: la ditta esecutrice ha confermato di volersi avvalere del premio che abbiamo concordato nel caso di consegna anticipata della fine lavori, quindi siamo assolutamente in linea con i programmi. Il termine ultimo (considerando le due settimane di anticipo bonus) è nell’ultima settimana di agosto quindi proprio nel periodo in cui inizierà il campionato di Serie B. In ogni caso domani dovrebbero ultimare la demolizione del parterre, mentre la prossima settimana inizieranno gli abbattimenti degli alberi e i lavori legati all’illuminazione”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0