Cosa resterà della SPAL promossa in serie B: il punto su tutti i protagonisti del 2015/2016

Mancano appena dieci giorni all’inizio del ritiro estivo della SPAL 2016-2017, di fatto il primo appuntamento di una nuova stagione. Si volta pagina, ma vale la pena guardare per un’ultima volta indietro per capire che ne sarà dei giocatori che hanno riportato in B la SPAL dopo ventitré anni.

15-16 bw

da sx, prima fila in piedi.

Capezzani – giugno 2017
Il biondo centrocampista ha un altro anno di contratto, ma nella stagione 2016/2017 giocherà altrove. Resta da capire se in prestito o ceduto a titolo definitivo.

Mora – giugno 2018*
E’ stato uno dei volti dell’ultima stagione e ha allungato il contratto, con tanto di opzione fino al 2020. Punto fermo.

Cottafava – ritirato
Ha chiuso in bellezza la sua carriera di giocatore, allenerà gli Allievi Nazionali della SPAL.

Zigoni – fine prestito dal Milan
L’arrivo di Antenucci e quello di un altro attaccante importante sembrano chiudere la strada al suo secondo ritorno. Un anno fa la sua conferma era ritenuta prioritaria, quest’anno Vagnati ha già specificato che le cose sono un po’ cambiate.

Contini – fine prestito dal Napoli
Ha appena firmato un contratto triennale col Napoli, segno che la società partenopea crede molto nel suo potenziale. Partirà per il ritiro con la prima squadra guidata da Sarri, poi probabilmente verrà mandato in prestito in Lega Pro. Pare che Parma e Venezia siano già sulle sue tracce.

Branduani – giugno 2017
Non dovrebbe muoversi, salvo offerte irrinunciabili. Nelle nuove gerarchie partirà come secondo, col proposito di giocarsi il posto tra i pali. Il possibile arrivo di Meret (1997) paradossalmente potrebbe essere una buona notizia per lui. Se il giovane portiere friulano dovesse entrare in difficoltà, Semplici potrebbe puntare su un’alternativa di esperienza.

Seveso – giugno 2017
Grande protagonista durante i festeggiamenti del 23 aprile sera, sarà quasi sicuramente dirottato in prestito tra i dilettanti per fare esperienza.

Gasparetto – giugno 2018
E’ uno dei punti fermi del progetto biancazzurro, essendo anche uno dei principali leader dello spogliatoio. Ha allungato il contratto di un altro anno.

Silvestri – giugno 2017
Affidabilità e serietà non sono in discussione: si misurerà per la prima volta con la serie B con la consapevolezza di dover ben figurare per avere un’estensione del contratto.

Ceccaroni – fine prestito dallo Spezia
La SPAL vorrebbe riportarlo a Ferrara, lui sarebbe felice di tornarci. Resta da trovare la formula giusta per far contento anche lo Spezia. Vagnati vorrebbe avere la possibilità di acquistarlo definitivamente, lo spezzino Fusco invece non sembra troppo convinto. La sensazione è che la settimana entrante possa essere quella buona per la stretta di mano.

Grassi – giugno 2017
Situazione da valutare: “Gigio” non risulta esattamente al centro del progetto tecnico per l’anno prossimo, ma ha un contratto decisamente oneroso per le tasche di tante squadre di Lega Pro. A meno di sacrifici (suoi, della SPAL e/o di un’altra eventuale società) potrebbe rimanere con un ruolo di secondo piano. Qualche interessamento comunque c’è.

da sx, seconda fila in piedi.

Gentile – svincolato
Libero di accasarsi dove meglio crede: al momento ha proposte da Lucchese, Pontedera, Pordenone e Fidelis Andria.

Bellemo – giugno 2017
Essendo nato nel 1995 rientrerebbe nel conto degli under, senza occupare uno dei 18 posti disponibili nella lista “chiusa”. Tuttavia la società potrebbe volerlo vedere all’opera, da titolare, per almeno una stagione in Lega Pro. Gli interessamenti non mancano.

Posocco – giugno 2019
Il potenziale c’è tutto, non a caso la SPAL lo ha messo sotto contratto per altre tre stagioni. Come nel caso di Bellemo la dirigenza potrebbe scegliere di mandarlo a fare esperienza in maniera più regolare in Lega Pro.

Di Quinzio – giugno 2017
Il suo contratto non verrà allungato e lui piace a tante squadre. Diverse hanno già bussato alla porta della SPAL. Tra le più convinte si segnalano Livorno, Como, Pistoiese, Bassano e Parma.

Giani – giugno 2017*
Il capitano ha appena allungato il contratto, sarà regolarmente al suo posto nella prima del prossimo campionato.

Castagnetti – giugno 2018*
Le chiavi del centrocampo saranno sue per un altro anno.

De Vitis – fine prestito dalla Sampdoria
Rientrato alla Sampdoria, verrà di nuovo prestato. Non risulta che la SPAL sia interessata a riportarlo a Ferrara.

Schiavon – giugno 2018
I sei mesi appena trascorsi hanno permesso di vedere solo una parte del vero Schiavon. E’ uno degli uomini di maggiore carisma ed esperienza della squadra, sta a lui far capire ai compagni cosa significa giocare in B e lui ne sa qualcosa.

da sx, seduti.

Finotto – giugno 2019
La SPAL attende il suo definitivo salto di qualità: contratto blindato fino al 2019. Se la dovrà giocare con Antenucci e un altro attaccante più esperto di lui.

Spighi – svincolato
Il jolly di Forlimpopoli dallo scorso 1 luglio è ufficialmente un giocatore libero. In teoria il tempo per un nuovo contratto con la SPAL c’è ancora, in pratica una proposta concreta non è ancora stata formulata e il tempo inizia a stringere. Entro la prima decade di luglio si arriverà a una decisione definitiva.

Ferri – fine prestito dalla Roma
La Roma lo presterà di nuovo altrove: Brescia, Cittadella e Messina tra le altre hanno preso informazioni.

Cellini – giugno 2017
A meno di clamorosi colpi di scena, lascerà Ferrara. Piace a mezza Lega Pro visto che anche a 35 anni ha dimostrato di poter segnare con continuità. Arezzo e Lucchese al momento sembrano essere le piste più calde.

Lazzari – giugno 2019*
L’esterno di Valdagno è considerato uno dei gioielli di casa SPAL, oltre che un giocatore sul quale puntare sotto il profilo dell’immagine. Solcherà la fascia destra anche in serie B.

Beghetto – giugno 2017
E’ stato una delle sorprese più interessanti della stagione 2015-2016: non verrà ceduto, ma il rafforzamento della squadra potrebbe togliergli spazio.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0