Cerri e la Juventus hanno detto sì: la SPAL mette le mani sul centravanti. Progressi per Dellafiore

L’ostinata perseveranza della SPAL e in particolare di Davide Vagnati sembra aver dato i suoi frutti: Alberto Cerri ha detto di sì al corteggiamento della società e la Juventus, proprietaria del cartellino del talentuoso attaccante classe 1996, ha dato contemporaneamente il via libera per la sua cessione in prestito fino a giugno 2017. Da quanto ci risulta le firme sono già state apposte sui contratti e resta da capire se Cerri partirà immediatamente in direzione di Ferrara oppure se arriverà solo in un secondo momento, una volta conclusa la tournee australiana ed asiatica della Juventus. In qualunque caso resta un dato di fatto: per l’attacco la SPAL si assicura un giocatore universalmente indicato come uno tra i talenti più scintillanti del panorama Under 21 italiano.

Sul fronte della difesa rimane caldissimo il nome di Paolo Hernan Dellafiore. Il difensore, nato nel 1985, è in ritiro con il Latina ma non è rimasto indifferente di fronte all’interessamento della SPAL. Risulta esserci già un accordo di massima con il giocatore, resta da convincere i pontini, piuttosto restii a lasciarlo partire a cuor leggero. La trattativa c’è e come spesso accade in questi casi la volontà del giocatore può essere la chiave decisiva

.

foto di copertina dalla pagina Facebook ufficiale di Alberto Cerri

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0