Sarà il Messina a tenere a battesimo la SPAL in Tim Cup: appuntamento domenica prossima

Il primo turno di Tim Cup (la vecchia Coppa Italia) ha emesso il suo verdetto: sarà il Messina, vincitore con un netto 3-0 a Siena, a tenere ufficialmente a battesimo la SPAL 2016-2017 domenica prossima, 7 agosto.

I siciliani hanno fatto valere la maggior preparazione fisica e alcune individualità di sicuro spessore per la Lega Pro, come il trio d’attacco Ciccone-Pozzebon-Milinkovic al cospetto di un Siena in ritiro da una sola settimana e con nessuna amichevole nelle gambe. I giallorossi si sono portati sul 2-0 già dopo mezzora, con il tiro da fuori di Pozzebon al 12′ e la bella conclusione a giro di sinistro sul secondo palo di Ciccone al 29′. Il Siena non ha comunque sfigurato, soprattutto nel primo tempo, in cui ha creato diverse occasioni, tra le quali un colpo di testa alto da due passi di Grillo e un palo colpito dall’ex spallino Gentile, tra i più positivi per mister Colella. Nella ripresa, dopo alcuni tentativi velleitari dei padroni di casa, ci ha poi pensato ancora Ciccone a chiudere i conti, sfruttando la bella azione personale di Milinkovic. Scampoli di gioco anche per l’ex biancazzurro Ferri nel finale.

Il regolamento di Tim Cup dà alle squadre che entrano nel Secondo Turno, come la SPAL, il diritto di giocare in casa il match. Tuttavia i lavori al “Mazza” impediscono ai biancazzurri di poter disputare la partita a Ferrara. Il pericolo di una trasferta a Messina o a Vercelli (campo alternativo della SPAL) comunque dovrebbe essere scongiurato da un trasferimento temporaneo al “Morgagni” di Forlì. La deroga ufficiale da parte della Lega di Serie A dovrebbe arrivare a inizio settimana. Da stabilire l’orario di inizio. La vincente di SPAL-Messina affronterà il Cagliari al Sant’Elia sabato 13 agosto.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0