Telecamere SKY in gradinata, l’ipotesi riprende improvvisamente quota. Presto una decisione

A 29 giorni da SPAL-Vicenza, seconda di campionato e prima stagionale al “Mazza”, i lavori allo stadio procedono regolari, tanto da non far temere uno spostamento a Vercelli per il 3 settembre. A riferirlo è l’assessore ai lavori pubblici Aldo Modonesi, nel giorno in cui lui, il sindaco Tagliani e l’assessore allo sport Merli hanno rinnovato ancora una volta il loro abbonamento. “SPAL-Vicenza sarà giocata al Mazza, – ha detto Modonesi – i tifosi possono stare tranquilli. Ieri abbiamo fatto un sopralluogo con i rappresentanti della Lega di Serie B e di SKY ed abbiamo appurato che la tabella di marcia è pienamente rispettata. In questi giorni proseguono alcune demolizioni e sono in corso le installazioni dell’illuminazione pubblica esterna, mentre lunedì arriveranno i tornelli e potranno essere montate le nuove recinzioni. La Lega di Serie B si è anche complimentata per la puntualità dei lavori, quindi non abbiamo alcuna preoccupazione”.

IMG_7975

Se una preoccupazione c’è, riguarda la richiesta da parte di SKY di trovare una soluzione per consentire alle proprie telecamere di inquadrare la tribuna anziché la gradinata parzialmente vuota. Un tema già emerso nelle scorse settimane e che sembrava essere stato definitivamente chiuso a causa di difficoltà economiche, prima ancora che tecniche. Invece, a sorpresa, il capitolo è riaperto: “SKY ci ha ribadito il desiderio di inquadrare il lato tribuna e questo è l’unico tema specifico su cui permane un po’ di incertezza. Noi di principio non siamo certo contrari, ma bisogna far quadrare aspetti economici, tecnici e di sicurezza”. In particolare i problemi sembrano essere tre. Il primo: con l’inquadratura lato-tribuna, le panchine dovrebbero essere spostate sul lato opposto, per far sì che i led pubblicitari non vengano coperti. Questo però non piace soprattutto alle forze dell’ordine, che non vedono di buon occhio le panchine collocate in prossimità del settore ospiti. Secondo problema: la luce naturale e quella artificiale. L’attuale orientamento del Mazza creerebbe qualche problema a delle telecamere collocate in gradinata, soprattutto nel periodo invernale quando il sole è molto basso. Il riflesso potrebbe compromettere le immagini televisive. In più sulla sommità della tribuna dovrebbero essere collocate luci ausiliarie per raggiungere il livello di illuminazione richiesto dai criteri infrastrutturali. Terzo e ultimo, ma non per ordine di importanza, problema: i costi di un adeguamento simile sarebbero a carico di un’amministrazione che ha già messo sul piatto quasi due milioni di euro per l’attuale ammodernamento. A SKY tutto questo è stato fatto presente, tanto che Modonesi ha sottolineato: “Ora la palla è nel loro campo. L’azienda farà le sue valutazioni e vedremo se ci saranno i margini per venirsi incontro reciprocamente. In ogni caso contiamo di prendere una decisione a breve, sicuramente entro l’inizio della prossima settimana”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0