Vicari è già biancazzurro, firmato un accordo triennale. Ora si lavora per Schiattarella

Francesco Vicari ha indossato i colori della SPAL prima ancora di essere annunciato ufficialmente dalla sua nuova società. Il difensore, ormai ex Novara, era infatti a bordo campo al “Romeo Galli” di Imola durante SPAL-Carpi, seppur non inserito nella distinta ufficiale. Nel pomeriggio ha firmato un accordo che lo legherà fino al giugno 2019, con opzione per un ulteriore anno. L’operazione è stata perfezionata nella tarda mattina di mercoledì, mentre la presentazione ufficiale è in programma per venerdì.

Come ammesso da Walter Mattioli a margine della partita, ora i pezzi mancanti in entrata sono due, entrambi a centrocampo. Un giovane di prospettiva, che dovrebbe essere Picchi dell’Empoli, e un elemento di maggiore esperienza. Pasquale Schiattarella del Latina rimane la scelta numero uno. La SPAL ha già impostato un accordo di massima col centrocampista napoletano – ormai sostanzialmente convinto della destinazione a scapito della Salernitana – ma deve convincere il club pontino ad abbassare le pretese. Schiattarella non è ufficialmente in uscita, ma il fatto che non sia stato convocato per l’amichevole di oggi contro la Roma (a cui invece ha partecipato Dellafiore da titolare) può rappresentare un segnale in grado di fare ben sperare i biancazzurri. Smentito ufficialmente l’interesse per l’islandese Hallfredsson dell’Udinese, principalmente a causa di un ingaggio totalmente fuori portata.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0