Intrigo Schiattarella: la SPAL insiste per il centrocampista del Latina, ma i pontini non mollano

Per settimane ci eravamo convinti che da Latina dovesse arrivare l’erede di Cottafava, invece dalla squadra pontina la SPAL potrebbe finire col prelevare il centrocampista chiamato a dare il tocco di dinamismo ed imprevedibilità che al momento manca. Il nome, come anticipato sabato scorso proprio da LoSpallino.com, è quello di Pasquale Schiattarella. Il poliedrico centrocampista napoletano rimane in cima alla lista della spesa di Davide Vagnati, nonostante l’evidente difficoltà di strappare un giocatore importante a una diretta concorrente per la salvezza. Su entrambi i fronti le bocche restano rigorosamente chiuse, ma da indiscrezioni provenienti dall’ambiente nerazzurro appare chiaro come il Latina non sia troppo felice all’idea di privarsi di Schiattarella, che tra l’altro è sotto contratto a cifre importanti fino a giugno 2018. Per questo la richiesta sarebbe molto simile a quella per Dellafiore: un bel bonifico oppure il giocatore non si muove.

Tuttavia, sempre da voci di corridoio, pare che la dirigenza nerazzurra debba fare i conti con la tentazione da parte del giocatore di cambiare aria. I corteggiamenti di Salernitana e Benevento infatti non avrebbero lasciato indifferente il napoletano Schiattarella, che nel caso si avvicinerebbe ulteriormente alla sua terra d’origine. La SPAL quindi deve vincere anche questo tipo di concorrenza, ma ci sarebbe un cauto ottimismo in via Copparo vista la determinazione con cui il giocatore è stato cercato e di conseguenza la bontà della proposta che gli è stata prefigurata. La sensazione è che i contatti tra le parti siano destinati a proseguire e che durante la prossima settimana la situazione possa finalmente risolversi, in un senso o in un altro.

Per la foto si ringraziano di cuore Stefano Stradini e la redazione di Città della Spezia.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0