L’arrivo di Schiattarella è solo questione di tempo, il centrocampista si congeda dal Latina

La rescissione di contratto di Pasquale Schiattarella col Latina è stata confermata ufficialmente nel pomeriggio di venerdì dalla stessa società laziale, attraverso un comunicato sul sito ufficiale. Di seguito il testo integrale.

L’Us Latina Calcio comunica di aver definito la risoluzione del rapporto contrattuale di prestazione sportiva con il calciatore Pasquale Schiattarella.
“Ho chiesto personalmente la risoluzione del contratto, la società ha capito le mie motivazioni e lo stato d’animo in cui sono, non si è opposta e mi ha lasciato andare. E’ stata una scelta sofferta: ci ho pensato parecchio prima di prenderla ma alla fine ho deciso così, convinto di non avere più le motivazioni giuste per continuare in nerazzurro, di non avere più gli stimoli necessari per dare tutto alla squadra. Lo scorso anno è stato così intenso che ancora oggi me lo porto sulle spalle: già dal ritiro non mi sentivo lo stesso di sempre e avrei corso il rischio di deludere le aspettative di società, compagni e tifosi, quindi ho preso questa decisione convinto di fare sia il mio bene che quello del Latina, che non avrebbe potuto contare sul vero Schiattarella. Ringrazio tutti, dal primo all’ultimo, a partire dalla società per arrivare ai magazzinieri, e la gente che mi ha sempre sostenuto: in terra pontina sono stato benissimo. Auguro a Latina e al Latina le migliore fortune”.

Schiattarella si era unito al Latina il 18 agosto 2015. Ora è libero di accasarsi dove meglio crede e, come anticipato una settimana fa, la SPAL è in prima fila. Di fatto manca solo l’annuncio ufficiale.

Per la foto si ringraziano di cuore Stefano Stradini e la redazione di Città della Spezia.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0