Obiettivo salvezza, ma senza rinunciare ai sogni. Entusiasmo alle stelle dopo il colpo-Roderick

Bulgarelli sorride

Il mercato della Bondi si è chiuso col botto: nella serata di domenica infatti è stato annunciato l’ingaggio di Terrence Roderick, guardia americana che nella scorsa stagione ha fatto vedere grandi cose ad Agropoli. Per parlare di questo e degli altri temi caldi dell’attualità biancazzurra, i dirigenti della Pallacanestro Ferrara hanno convocato una conferenza stampa nel pomeriggio di lunedì.

“Non possiamo che essere contenti di avere concluso il roster – ha detto il dg Vittorio Veronesi – e siamo soddisfatti per come è stato allestito. Bowers e Roderick sono state le ciliegine sulla torta, necessari alla pallacanestro dinamica che abbiamo in mente. Ma anche la panchina composta da giocatori importanti: Ibarra, Soloperto, Mastellari e Zani. Quando vedremo i due USA? Il CONI ha riaperto oggi e abbiamo già avviato le pratiche per Roderick. Il nulla osta per Bowers dovrebbe arrivare nella giornata di domani. Roderick, invece, entro la prima settimana di settembre dovrebbe essere in città. Lasciatemi dire grazie alla società e al presidente Bulgarelli per aver contribuito economicamente. Da tempo la Pallacanestro Ferrara non aveva già dall’inizio del campionato due americani di questo calibro”.

Palla quindi a coach Tony Trullo: “La pazienza ha portato i frutti sperati. Non avevamo fretta perché volevamo andare su un giocatore che pensavamo avesse le caratteristiche ideali per il nostro tipo di gioco. La scelta di Roderick credo sia quella più azzeccata in assoluto. Abbiamo aspettato perché prima sparava richieste alte ed era lì lì per andare in A1. Ma è davvero il profilo ideale. Abbiamo seguito anche altri, ma alla fine siamo andati dritti sull’ex Agropoli. Siamo contenti e fiduciosi. Ci aspetta un campionato di alto livello per la presenza di squadre blasonate: Virtus e Fortitudo in primis, senza dimenticare Mantova, Treviso e Verona. Vogliamo giocarcela con tutti. Ma sarà il campo a dare il verdetto definitivo. Il nostro obiettivo? Vogliamo salvarci il prima possibile, senza dimenticarci di sognare”.

Nel finale è intervenuto anche il presidente Fabio Bulgarelli: “Sono contento di vedere così tante persone in conferenza stampa, si vede che qualcosa di buono quest’anno lo abbiamo fatto. Voglio fare i complimenti a Trullo per come ha allestito il roster: ha gestito il budget a disposizione in maniera oculata. Non cambio comunque opinione sull’obiettivo che voglio raggiungere, ovvero una salvezza tranquilla il prima possibile. Concentriamoci sul fare due punti alla volta, non dobbiamo fare a gare con le corazzate perché, tra sponsorizzazioni varie e pubblico, fanno il doppio del nostro fatturato. Voglio fare i complimenti anche a Vittorio perché dopo questa sessione di mercato si è consacrato definitivamente come uomo di sport. Non vedo l’ora che inizi questa stagione, sinceramente non ce la faccio più a gestire l’ansia del precampionato. Abbiamo deciso all’unanimità di cambiare strategia rispetto agli anni passati, spendendo molto sin da subito e senza operare sul mercato con il cosidetto “braccino”. Per forza di cose, quindi, non ci siamo tenuti nessun tesoretto da investire in corsa. Stiamo lavorando per creare una campagna abbonamenti aggressiva e importante per coinvolgere più persone possibile. Annulliamo la presentazione di sabato perché non ci sarebbero ancora i due americani, e non ci piaceva l’idea di presentare la squadra senza due tasselli fondamentali. Il 16 settembre organizzeremo la presentazione al Palasport per i tifosi: alle 12 del 6 settembre, invece, ci sarà la presentazione in Municipio. Ci aspetta un campionato entusiasmante e bellissimo, una falsa A1. Spero che il pubblico ferrarese venga numeroso a sostenerci. Nuove entrate in società? Purtroppo ancora nessuna novità, dovranno essere i nostri tifosi lo sponsor principale”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0