Semplici indica la strada: Dobbiamo essere più concreti, non solo in attacco. Testa al Vicenza

Al termine del match di Benevento, abbiamo annotato le impressioni di mister Semplici, Giani e Schiattarella.

LEONARDO SEMPLICI
“Ho sperato fino alla fine in un risultato positivo, perché nella prima mezz’ora abbiamo creato qualcosa come cinque o sei palle gol, colpendo anche un palo esterno. Secondo me nel primo tempo si è vista una buona SPAL: propositiva, di carattere e con in mano il pallino del gioco come piace a me. Il rigore ha cambiato l’andamento della gara. Non siamo stati bravi a concretizzare quanto creato. Nel secondo tempo siamo sicuramente calati, ma dovremo abituarci in fretta: in B appena sbagli ti puniscono. Noi abbiamo sbagliato due volte e ci hanno fatto due gol. Quello su cui dobbiamo migliorare parecchio è l’essere più concreti e non parlo soltanto dell’attacco, ma di tutti i reparti. Vicari e Pontisso? Il primo mi dava meno garanzie sotto l’aspetto fisico mentre il secondo è andato in tribuna a causa di un problema fisico. Bisogna analizzare bene la sconfitta, interpretarla nel giusto modo e avere l’equilibrio necessario per gestirla. Ora prepariamoci con serenità per la gara di Vicenza”.

NICOLAS GIANI
“Nelle ultime uscite creiamo tanto ma concretizziamo poco. E’ indubbiamente un momento negativo nel quale dobbiamo essere bravi a limitare ogni possibile danno: probabilmente per come vanno le cose se concediamo un tiro a metà campo ci fanno gol. La colpa è sicuramente nostra, ma ora è il momento di mettersi a testa bassa e lavorare in vista dei prossimi impegni. Dobbiamo essere sicuramente più concreti in ogni reparto”.

PASQUALE SCHIATTARELLA
“Siamo dispiaciuti per la sconfitta, ma a mio parere abbiamo fatto una buona gara. Nella prima mezz’ora abbiamo creato tante occasioni che purtroppo non siamo riusciti a concretizzare. Senza ombra di dubbio sono stati commessi diversi errori che in settimana cercheremo di analizzare. Calo fisico nella ripresa? Neanche per sogno, secondo me stavamo meglio dei nostri avversari. Abbiamo commesso errori tecnici e basta. L’episodio del rigore ha cambiato la gara: sono sicuro che, nonostante la sconfitta, quello intrapreso dalla squadra è il percorso giusto”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0