Cellini, De Cenco, Arma, Bruno… quanti gol degli ex. Ma la vera prodezza la fa De Vitis

La prima giornata di serie B e Lega Pro ha riservato diversi gol di ex spallini. Quello più spettacolare è anche l’unico non attribuito al suo autore, visto che lo straordinario tiro al volo di Alessandro De Vitis in Hellas-Verona Latina (per il temporaneo 1-1) ha subìto la deviazione del portiere Nicolas Andrade prima di insaccarsi.

A segno anche Caio De Cenco con la maglia del Trapani nel 2-2 in casa del Novara. Per lui è il terzo gol stagionale dopo i due in Tim Cup. Non perde il vizio nemmeno Marco Cellini, decisivo nell’1-0 del Livorno contro il Racing Roma. Gol senza età anche per Sasà Bruno che a quasi 37 anni beffa Nikita Contini consentendo al Giana Erminio di battere 2-1 alla Carrarese. Provvidenziale Arma a Pordenone: con una rete a tempo quasi scaduto l’attaccante marocchino salva i friulani dal ko interno col neopromosso Gubbio. In Santarcangelo-Feralpi Salò 3-1 la metà dei gol porta firme di ex spallini: da una parte il terzino Giovanni Rossi (ormai una bandiera dei romagnoli) e dall’altra Bracaletti per i lombardi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0