Ottimismo e fiducia in casa Krifi Caffè: inizia ufficialmente la stagione dei granata

La nuova stagione della 4 Torri Volley è iniziata con il tradizionale raduno alla palestra Bonati di Ferrara. Riccardo Cavicchi, vice presidente della società, ha accolto la stampa ed il pubblico con un sorriso. Alla spicciolata, è arrivato il resto dello staff: Marco Martinelli con la general manager e moglie Alessandra Principi, il secondo allenatore Ruggero Tosi, Biagio Colavolpe in veste di preparatore atletico ed Andrea Zambelli, come sempre pronto a gestire il settore giovanile. Per ultimo ma non meno importante, il patron Mauro Baroni.

Dopo le prime foto di rito, tutti si prestano volentieri al valzer delle dichiarazioni. Le novità sono tante, perciò l’introduzione è affidata a Cavicchi, che tanto ha messo in discussione in questa sua estate pallavolistica. “Se lo scorso anno il nostro messaggio era quello di una squadra giovane che voleva crescere, oggi ricominciamo dando un messaggio diverso: siamo una squadra che vuole diventare grande”. Prosegue poi con qualche parola sulla campagna acquisti, facendo un quadro del girone di campionato: “Abbiamo fatto scelte di qualità, mantenendo il gruppo che tanto ci ha dato l’anno scorso ed integrando alcuni giocatori di buon calibro, per dare a questo gruppo la possibilità concreta di diventare grande. La Serie B unica ci renderà più agevoli le trasferte, ma ci regalerà tanto agonismo e campanilismo. I derby saranno il sale del campionato”.

Il testimone passa poi a Mauro Baroni, presidente dimissionario, ma affezionatissimo partner. Qui arriva una seconda novità: La Niagara 4 Torri è diventata Krifi Caffè 4 Torri. “Tutti noi a giugno credevamo di avere le carte giuste in tavola, perciò abbiamo voluto rinforzare la squadra. Ho chiesto alla dirigenza Niagara se era disposta eventualmente a fare un ulteriore sforzo per questo progetto, ma il budget non poteva essere ampliato, così abbiamo chiesto se al nostro main sponsor andasse bene trovare un altra soluzione. Oggi Niagara rimane main sponsor del settore giovanile, mentre Krifi Caffè darà il nome alla prima squadra. In questo momento siamo nelle condizioni di avere un budget importante da gestire – prosegue Baroni – perciò non mi resta che fare un in bocca al lupo a me stesso ed a tutti. Speriamo di fare un bel campionato, mantenendo almeno il livello dello scorso anno e progredendo il più possibile nel livello del nostro girone”.

dirigenza 4t volley

La grande incognita della serata resta quella dell’occupante la poltrona da presidente, abbandonata proprio da Baroni ed ancora in cerca di un nuovo volto. A dare nuovi indizi è sempre l’ex patron. “Come sapete, sto cercando una persona che gestisca in prima persona tutte le operazioni della società: entro settembre troveremo una soluzione che ci garantisca una continuità materiale e filosofica. Sapete quanto io tenga a mantenere in squadra talenti della nostra città. Tra i nostri ragazzi c’era Baldazzi, che attualmente è in ritiro con la Nazionale. Per me è una grande soddisfazione, colgo l’occasione per salutarlo e per augurargli di fare onore a sé ed alla sua città. Devo poi ringraziare tutti coloro che continuano a lavorare a questo progetto. Riccardo Cavicchi, Alessandra Principi, Andrea Zambelli, Ruggero Tosi, Alessandro Pirani e Marco Martinelli, che ha dato dimostrazione di saper mettere insieme una squadra e farla diventare gruppo, senza una punta di diamante ma tirando fuori sempre grandi prestazioni da tutti”.

Non sono mancati i saluti di coach Martinelli e di Alessandra Principi, le chiacchiere con i ragazzi sulle nuove aspettative per l’inverno e le risate. A chiudere il cerchio però ci pensa il capitano Matteo Bernard, riportando il mirino sugli obiettivi concreti dei suoi compagni. “L’obiettivo sarà far bene non perdendo la voglia di divertirsi e di fare gruppo. Spero che i nuovi ragazzi di inseriscano al meglio, per adesso basta questo. Pensare a lungo termino è sempre un errore, bisognerà lottare ogni partita con gli avversari che avremo di fronte. Se l’anno scorso eravamo giovani, oggi ripartiamo da un gruppo compatto, fatto di elementi che aiutano dando armonia e sintonia in palestra. Ci sono state alcune aggiunte nella squadra che porteranno esperienza e tecnica, ma lo zoccolo duro è quello che conoscete già: sarà un bell’anno”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0