Tre gol, una dozzina di occasioni create, nessun gatto maltrattato: serata memorabile al Mazza

La Spal ripaga i quasi ottomila spettatori accorsi al “Mazza” per assistere al debutto casalingo in serie B, che mancava da Ferrara da ventitré anni, con una partita di grande spessore tecnico e un 3-0 al Vicenza che non racconta a dovere lo strapotere in campo dei ferraresi. Va detto, per dovere di cronaca, come gli ospiti abbiano giocato ottantacinque minuti in inferiorità numerica per l’espulsione, sacrosanta, di Benussi alla prima discesa in attacco della SPAL. Un successo che sicuramente sarà benzina per il morale dei ragazzi di mister Semplici dopo le critiche successive alla partita di Benevento.

Come detto, la partita si mette subito bene per i biancazzurri, anche se i primi minuti mostrano un Vicenza scendere in campo con grande personalità. La svolta arriva già al 7′ con Benussi che esce imprudentemente al limite dell’area per cercare di anticipare Antenucci, ma lo atterra, con conseguente calcio di punizione e cartellino rosso per l’estremo difensore veneto. Sulla punizione Schiattarella impegna il neo-entrato Vigorito. Non passano nemmeno due minuti e la SPAL trova il gol del vantaggio con Arini che piazza il pallone dal limite dell’area alla destra di Vigorito, dopo la bella rifinitura di Antenucci. Il Vicenza non rinuncia alla tre punte, ma visto che Galano e Vita partecipano poco alla fase difensiva la squadra di Lerda si trova con un’inferiorità numerica due contro cinque a metà campo, lasciando il controllo del gioco agli spallini. Al 14′ Mora ci prova dalla distanza, con la palla che termina poco a lato. Tre minuti dopo ancora Antenucci suona alla porta vicentina con una giocata d’alta scuola, ma questa volta è il palo a negargli la gioia del gol. Il Vicenza è come un pugile alla corde e al 22′ subisce anche il 2-0 con Cremonesi che anticipa tutti, compreso il suo compagno Gasparetto, in mezzo all’area e insacca su angolo di Schiattarella. La SPAL è padrona del campo e crea palle-gol a raffica. Al 26′, dopo una serie di rimpalli in area, Zigoni si vede respingere il tiro a botta sicura da un difensore. Ancora Zigoni poco dopo non è abbastanza lucido nel concludere una triangolazione con Antenucci, con Vigorito che esce bene a chiudergli lo specchio della porta. Sembra stregata la porta per le punte spalline e al 31′ ancora l’estremo difensore vicentino respinge sul colpo di testa di Zigoni. Nel finale, al 42′, ci provano ancora, nella stessa azione, Mora, Antenucci e Zigoni, ma Vigorito, il palo e la cattiva mira li penalizzano. Al 44′ arriva la prima conclusione, altissima, per gli ospiti, con Vita. La ripresa, come prevedibile, vede un calo dei ritmi e, dopo un tiro centrale dalla distanza di Rizzo al 9′ con Branduani che respinge, sono sempre i padroni di casa a amministrare il gioco e a rendersi pericolosi. All’11’ Castagnetti ci prova da lontano, ma una deviazione mette il pallone a lato. Al 23′ azione personale di Lazzari che supera due avversari sulla destra e conclude con un diagonale rasoterra, ma Vigorito ancora una volta para.
Ci prova anche Gasparetto al 29′ con un colpo di testa che termina alto su bel cross Arini. Si vede anche il Vicenza al 35′ con Branduani che è molto bravo sul tiro da lontano di Vita. Al 45′ Zigoni con un bel tiro in corsa arrotonda il risultato sul 3-0, mettendo l’ombrellino in un drink già parecchio gustoso. La SPAL si è sbloccata, la settimana che porta alla trasferta di Ascoli passerà in un soffio.

SPAL-Vicenza 3-0 (pt 2-0)

SPAL (352): Branduani; Gasparetto, Giani, Cremonesi; Lazzari, Arini, Castagnetti (dal 37′ s.t. Spighi), Schiattarella (dal 26′ s.t. Del Grosso), Mora; Zigoni (dal 46′ s.t. Finotto), Antenucci. A disp.: Marchegiani, Silvestri, Grassi, Beghetto, Pontisso, Vicari. All.: Semplici.

Vicenza (433): Benussi; Bianchi, Zaccardo, Esposito, Pucino; Siega (dal 7′ p.t. Vigorito), Rizzo, Signori; Galano (dal 32′ s.t. Fabinho), Di Piazza (dal 15′ s.t. Cernigoi), Vita. A disp.: Bogdan, Fontanini, Smith, Bellomo, Orlando, Bertaso. All.: Lerda.

ARBITRO: Sig. Nasca di Bari (ass.ti: Prenna e Sechi; quarto uomo: Massimi)
RETI: 10′ p.t. Arini (S), 22′ p.t. Cremonesi (S), 45′ s.t. Zigoni (S).
AMMONITI: Lazzari (S), Schiattarella (S), Arini (S).
ESPULSI: Benussi (V) al 6′ p.t. per fallo su chiara occasione da gol.
NOTE: serata calda, campo in buone condizioni. Angoli: 8-3. Recuperi: 2′ p.t, 3′ s.t. Spettatori: 7.780 di cui 4.010 abbonati e 810 da Vicenza.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0