Mercato chiuso, ma le bufale continuano a circolare: è il turno di Di Natale accostato alla SPAL

maxresdefault

Una notizia originale non ha bisogno di alcun giornale, come una freccia scocca, vola veloce di bocca in bocca” cantava Fabrizio De André in “Bocca di Rosa”, per cui non sorprende che l’indiscrezione che vorrebbe Antonio Di Natale in trattativa con la SPAL abbia fatto il giro non solo delle pagine social in tema spallino, ma anche delle testate online di settore. Fino a scomodare giganti come Sportmediaset ed Eurosport.

Tutto nasce da un articolo apparso sull’edizione di Udine del quotidiano “Il Gazzettino”, poi ripreso in lungo e in largo un po’ ovunque, in cui si dà conto di tre fatti:
A) Che Di Natale non ha mai annunciato formalmente il ritiro.
B) Che l’attaccante ex Udinese era presente in tribuna al “Mazza” per SPAL-Vicenza.
C) Che i contatti tra il giocatore e la SPAL sarebbero stati riallacciati dopo un primo approccio a inizio estate.

L’ex capitano dell’Udinese effettivamente non ha mai detto di aver chiuso definitivamente col calcio, ma è anche vero che il suo collega Del Piero ha tenuto lo stesso comportamento e non gioca una partita di calcio professionistico da agosto 2014, dedicandosi ad altro. Di Natale compirà 39 anni ad ottobre e ha giocato l’ultima partita lo scorso 15 maggio. La presenza di domenica scorsa al Mazza è stata effettivamente tale ed è difficile dire a cosa fosse dovuta. Nell’articolo de “Il Gazzettino” si menziona “la presenza in campo del portiere friulano Meret“, quando in realtà Meret era impegnato con l’Under21 lontano da Ferrara. Viene comunque spontaneo pensare che la tribuna centrale di uno stadio stipato da ottomila spettatori non sia il luogo più discreto per discutere di un possibile ingaggio. Che poi qualche contatto esplorativo ci sia stato nei mesi scorsi è possibile, ma niente fa pensare ci possa essere mai stato un discorso vero e proprio tra la SPAL e Di Natale. I maliziosi potrebbero pensare che Mattioli avrebbe potuto riferirsi a lui quando parlò di “acquisti che faranno sobbalzare sulla sedia”, ma carta d’identità e parametri economici sembrano decisamente remare a sfavore di questa ipotesi.

C’è poi un altro aspetto, tutt’altro che secondario: la SPAL con l’ingaggio di Del Grosso ha esaurito gli spazi per i giocatori “over” nella propria lista. Per cui anche in caso di un ipotetico – o forse fantascientifico – accordo con Di Natale, non potrebbe schierare il campione napoletano a meno di rescindere improvvisamente un contratto con qualcun altro. Interpellato sull’argomento, Davide Vagnati ha declinato ogni commento, lasciando intendere che una smentita sarebbe fin troppo scontata. Al resto hanno provveduto i colleghi di Estense.com, interpellando il procuratore di Di Natale, Bruno Carpeggiani: “Con tutto il rispetto per la Spal, dobbiamo essere seri e diffondere queste voci su Di Natale non lo è. […] non c’è nessuna trattativa”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0