Via libera da Ascoli: sabato si giocherà al Del Duca. Biglietti in vendita dal pomeriggio di mercoledì

Via libera da Ascoli: la partita di sabato tra Ascoli e SPAL (ore 15) si potrà regolarmente giocare allo stadio “Del Duca”. La commissione provinciale di vigilanza dei locali di pubblico spettacolo, convocata per valutare l’esito dei vari sopralluoghi seguiti al terremoto di fine agosto, ha confermato che la struttura è agibile.

Le verifiche sono andate molte bene,ha detto il sindaco Guido Castelli ai colleghi di Picenotime.itla copertura della Tribuna Ovest non presenta problematiche. Gli elementi strutturali della Curva Sud, indicati come meritevoli di approfondimento, sono risultati perfettamente agibili e corrispondenti agli standard di sicurezza. A questo punto nulla osta allo svolgimento delle partite di calcio“.

La vendita dei biglietti inizierà nel pomeriggio di mercoledì, dopo le ore 16, almeno stando a quanto riporta il sito di Bookingshow, piattaforma a cui fa riferimento l’Ascoli. Per tutti i residenti in Emilia-Romagna è necessario il possesso della tessera del tifoso per qualunque settore dello stadio. Il requisito si applica ai residenti nelle altre regioni nel caso si volesse acquistare un biglietto di settore ospiti (Curva NORD, 800 posti)

08 11ASCOLI (2).pdf

Per quanto riguarda la rivendita fisica, l’unico punto vendita autorizzato a Ferrara è la Tabaccheria Massarenti/Bar Estense, via Pomposa 29, tel. 053260076. Orari, a partire da giovedì: 8-13; 15.30-19.30. Sabato dalle 8 alle 12.

QUANTO COSTA IL BIGLIETTO: per il settore ospiti 12 euro + diritti di prevendita (1,50).
COSA SERVE: la tessera del tifoso e un documento di identità.
SE NON SI HA LA TESSERA DEL TIFOSO: è possibile farla presso Webland in via Bongiovanni 36/C a Ferrara.< C'E' IL PORTA UN AMICO? Sì, è attivo il programma "Porta due amici“, per cui due tifosi privi di tessera del tifoso possono fare il biglietto accompagnando uno che ne è provvisto.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0