Il weeekend dei giovani spallini in prestito: Posocco già protagonista a Santarcangelo

Anche in questa stagione LoSpallino.com tiene d’occhio i giovani della SPAL mandati in prestito dalla società. Occhi puntati sui ragazzi in Lega Pro: dal buon avvio di Posocco a quello stentato di Bellemo e Capezzani. Panatti e Miotto sono andati già in rete in serie D, bene anche Dalla Vedova.

LEGA PRO

FRANCESCO POSOCCO (SANTARCANGELO)- Grande avvio di stagione per i romagnoli e per l’esterno proveniente dalla SPAL. Subito titolare nella prima di campionato dove trova l’assist per la seconda rete dei gialloblu nel 3-1 con la Feralpi Salò. Spinge sul fondo e mette una palla tesa rasoterra sul secondo palo per il tap-in di Valentini. Esce a dieci minuti dalla fine per Gulli. Nella seconda giornata, nel derby contro Bellemo in maglia Fano, finisce 0-2. Posocco subentra sullo 0-0 al 55’ al posto di Valentini ed entra nell’azione del primo gol quando va alla conclusione dal limite dopo uno slalom, palla ribattuta e volée vincente di Cesaretti. Tanta sostanza nel big match terminato 0-0 con il Parma dove gioca novanta minuti a una buona intensità.

ALESSANDRO BELLEMO E LORENZO CAPEZZANI (ALMA FANO JUVENTUS)- Capezzani non è ancora sceso in campo, né andato in panca. Bellemo dopo aver esordito con un eurogol in Coppa Italia con il Forlì, è il regista titolare nel 4-3-1-2 disegnato da Cusatis nelle due sconfitte per 0-2 con SudTirol e Santarcangelo. Centrocampo imballato e sottotono. Con l’Albinoleffe arriva il primo punto, prestazione sufficiente per il centrocampista spallino, ma col rientro dell’esperto Carotti dovrà fare qualcosa in più per tenere il posto.

SERIE D

ANGELO PANATTI (PRO SESTO)- Assente nella prima di campionato in casa vincente contro il Bra, il centrocampista si rifà con gli interessi decidendo la sfida in casa del Legnano (0-1). Entra al 15’ della ripresa al posto di Brognoli, prima si vede negare il gol da un difensore, poi al 22’ con una gran combinazione in velocità con Brambilla arriva a tu per tu col portiere lilla e non sbaglia.

ANDREA SEVESO (CARAVAGGIO)- Il 4-4 all’esordio è costato il posto al più giovane Pala, preferito da mister Bolis contro l’Olginatese. Il portiere è titolare nel primo successo del Caravaggio sul campo dello Scanzorosciate (0-3). Giornata tranquilla, al debutto mantiene inviolata la porta.

ALESSIO RIGON (VIGONTINA SAN PAOLO)- Torna nella squadra che lo ha cresciuto. Gioca novanta minuti da titolare nella prima giornata di campionato finita con la sconfitta per 3-1 con l’Altovicentino. Schierato laterale destro nel 4-3-3, va in sofferenza in alcuni momenti. Resta in panchina nell’1-1 con l’Abano.

ALESSANDRO MIOTTO (DELTA ROVIGO)- L’ex regista della Berretti diviene mezzala nel 433 di mister Passiatore. Sufficienza all’esordio nella sconfitta contro il Lentigione alla prima di campionato (2-1), poi è protagonista con un 6,5 per RomagnaSport nel successo per 3-1 contro l’Imolese. E’ sua la prima conclusione, da dimenticare, dei rodigini al 19’, ma il centrocampista sa riscattarsi qualche minuto dopo quando su invito di Oliveira batte a rete e dopo la respinta di Boccardi è rapido nel ribadire in porta il raddoppio dei locali.

THOMAS DALLA VEDOVA (ECLISSE CARENI PIEVIGINA)- Il centrocampista spera di ripetere il torneo di Concas al Tamai nella stagione scorsa. Il tecnico Conte gli affida il ruolo da mezzala ed è titolare fisso nelle prime due gare. Nell’esordio con la rinnovata e ambiziosa Triestina, la matricola cade 1-0 con gol dell’esperto Franca. Sufficienza per il giovane spallino. Il primo punto arriva contro il Tamai, nella gara interna che si è disputata ad Oderzo. Prende un giallo, ma resta in campo novanta minuti con tanta personalità soprattutto nella prima frazione dove supporta in più occasioni la manovra offensiva non disdegnando la conclusione da fuori suo marchio di fabbrica. Al 7’ rasoterra che costringe al tuffo Buialli, poi al 32’ parata del portiere su tiro debole dopo l’assist di Zanardo e infine, al 38’ si libera a sinistra, ma conclude sul fondo. Sostanza nella ripresa, ma cala nel finale.  Curiosità: in squadra c’è l’ex SPAL Nicola Canzian, 21 presenze nella stagione 2011-12.

ENRICO SARTO (ALFONSINE)- L’Alfonsine espugna il “Bonolis” di Teramo e coglie il primo successo in D per 1-2 contro il Monticelli. Non c’è Sarto, mentre in panchina si trovano gli ex Rossetti e Battiloro. Nella prima giornata, l’esterno ancora assente nella sconfitta contro il Matelica (2-3)

ECCELLENZA

MATTEO AMBROSINI, NICHOLAS DI DOMENICO, DIEGO BEVILACQUA (SANT’AGOSTINO)- Riparte il campionato d’Eccellenza. Tre innesti scuola SPAL per i ramarri: il difensore Ambrosini e i centrocampisti Di Domenico e Bevilacqua. Ritrovano una colonia che comprende Merighi, Berto e Lodi, compagni nelle giovanili spalline oltre ai più esperti Fiorini e Pallara. A Classe sconfitta 4-2 la formazione ferrarese. Ambrosini trova una maglia da titolare, mentre al 23’ della ripresa Bevilacqua subentra a Merighi sul 4 a 2. Rimediano un giallo a testa.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0