Deferimenti e penalizzazioni, si riparte: Quattro società rischiano, Benevento penalizzato

Dopo la raffica di deferimenti per irregolarità di bilancio di mercoledì (che vede coinvolte Brescia, Cesena, Novara e Vicenza), nella giornata di giovedì è arrivata la prima di una serie di pronunciamenti da parte del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare della Figc.

La notizia più importante sta senz’altro nella penalizzazione di un punto inflitta al Benevento. La società campana è stata sanzionata per alcune violazioni segnalate dalla Co.Vi.So.C: “[…] per non aver corrisposto, entro il 18 aprile 2016, le ritenute Irpef e i contributi Inps relativi agli emolumenti dovuti ai propri tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo per le mensilità di gennaio e febbraio 2016 e comunque per non aver documentato alla Co.Vi.So.C., entro lo stesso termine, l’avvenuto pagamento delle ritenute Irpef e dei contributi Inps sopra indicati“.
Il Latina invece avrà tempo fino al 19 settembre per il deposito di un documento utile per la memoria difensiva, con il TFN che si riserva di depositare la propria decisione dopo l’esito dell’ulteriore Camera di Consiglio.

Oltre ai giallorossi sono state penalizzate Catania e Melfi (Lega Pro, 1 punto ciascuna); Rimini (Eccellenza, 4 punti) e Pavia (Eccellenza, 4 punti). La sanzione inflitta di due punti alla Virtus Lanciano non potrà invece essere scontata visto che la squadra è scomparsa dal calcio professionistico e dilettantistico.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0