Cambia il campo, non cambia la musica: la Primavera mette KO anche il Vicenza e fa due su due

esultanza primavera

Buona la prima, ma anche la seconda per la SPAL Primavera che si impone di misura sul Vicenza con il punteggio di 2-1 e sale a quota 6 punti in classifica. Ottima prestazione dei ragazzi guidati da mister Roberto Rossi che disputano una bella gara e ringraziano Artioli e Shaka Mawuli, autori delle marcature spalline.

Dopo l’ottima e larga vittoria esterna contro lo Spezia, mister Rossi schiera il consueto 3-5-2, mettendo in campo diversi giocatori già noti all’ambiente della prima squadra: Thiam tra i pali, Equizi in difesa, il regista Concas al centro del campo e bomber Vago a guidare il reparto offensivo.
Subito un brivido per la formazione ferrarese che, dopo essere partita bene, rischia di ritrovarsi beffata da un rimpallo di Dieye su un giro palla impreciso di Ferrari: la palla fuori di poco fa tirare un sospiro di sollievo ai ragazzi di mister Rossi. Ancora paura per i biancazzurri al 12′ quando Crestani con un gran tiro dalla lunga distanza fa tremare due volte la porta difesa da Thiam colpendo un doppio palo; pochi minuti più tardi è però la SPAL a passare in vantaggio grazie ad Artioli, abile a conquistarsi e trasformare un calcio di rigore al 15′ di gioco, portando così il risultato sull’1-0. Nemmeno dieci minuti e il Vicenza pareggia i conti: calcio di punizione rasoterra, all’apparenza innocuo, di Crestani e delicata ma decisiva deviazione di Mezzani che sorprende un non impeccabile Thiam. Ci riprova subito Artioli a riportare in vantaggio i suoi con un bel diagonale destro dal limite dell’area che però termina di poco a lato. Dopo una buona frazione di gara della SPAL, orchestrata da un Artioli in ottima forma, il Vicenza sfiora il raddoppio al 38′ con Paiolo, che di destro dall’interno dell’area di rigore, sfiora il palo alla destra di Thiam. Brividi. Passano due giri d’orologio e torna in avanti la squadra biancazzurra con Eklu Mawuli: il suo tiro a giro di destro dal limite finisce largo; non è che il preludio al gol per il giovane centrocampista ghanese della SPAL che al 43′ conclude a rete dopo un’azione rocambolesca nata da un tiro terminato sul palo di Vago e una ribattuta imprecisa di Picozzi: finisce così sul punteggio di 2-1 per i biancazzurri un bel primo tempo che ha visto le due squadre contendersi il pallino del gioco a correnti alterne.

Solo un cambio da registrare tra le fila delle due squadre all’avvio della ripresa: il Vicenza sostituisce Ferro con Anzolin. Dopo dieci minuti di gioco la SPAL prova a guadagnare metri e ad affacciarsi in attacco, conquistando il primo calcio d’angolo della propria partita: sugli sviluppi nulla di fatto. Al 14′ della ripresa mister Rossi opera il primo cambio, sostituendo l’attaccante Ubaldi con Cantelli. La SPAL sembra amministrare bene la partita dando l’impressione di poter mettere al sicuro il risultato in più riprese senza però riuscire mai a rendersi troppo pericolosa al cospetto di Zironelli. Al 34′ di gioco Scapin rischia però di beffare gli estensi: su un rapido ribaltamento di fronte il centrocampista vicentino tenta di sorprendere dalla lunga distanza Thiam con un pallonetto di pregevole fattura, il numero uno spallino è però impeccabile nell’allungarsi e togliere la palla dall’incrocio dei pali, deviando in angolo. E’ l’ultima azione pericolosa della partita che si conclude così al termine dei quattro minuti di recupero assegnati dal signor Pietropaolo di Modena sul risultato di 2-1.

POST PARTITA
“E’ stata una partita molto combattuta, – commenta mister Roberto Rossi – nel primo tempo abbiamo incontrato qualche difficoltà perché il Vicenza ci aspettava, con il nostro giro palla faticavamo a trovare i nostri attaccanti. Siamo stati bravi a creare i presupposti per fare male ed a sfruttare le occasioni che abbiamo avuto. Nella ripresa si è vista un’altra partita: il Vicenza ha spinto di più, peccato non aver chiuso la partita nelle occasioni che abbiamo avuto in contropiede. Avevo chiesto ai ragazzi di provare a fare un ulteriore passo avanti nel lavoro che stiamo facendo. Siamo partiti bene sabato e oggi la squadra mi è piaciuta molto sotto il profilo della determinazione, nella voglia di soffrire assieme e di fare risultato. Ci stiamo confrontando con questo campionato con molta curiosità perché è molto tempo che non ne facevamo parte; noi ci teniamo a crescere e a migliorare e questo è l’atteggiamento e l’idea che abbiamo proposto sin dall’inizio: credo che in questo senso i ragazzi stiano facendo un buon percorso”.

SPAL-Vicenza 2-1 (pt 2-1)

SPAL: Thiam, Granziera, Equizi (dal 21′ s.t. Cicognini), Concas (dal 35′ s.t. Scarparo), Ferrari, Picozzi, Boccafoglia, Eklu Shaka Mawuli, Ubaldi (dal 14′ s.t. Cantelli), Artioli, Vago. A disp.: Seri, Alfano, Righetti, Anostini, Boreggio, Foschini, Maghini, Balboni. All.: Rossi.

Vicenza: Zironelli, Boesso, Dal Dosso, Crestani, Ferro (dal 1′ s.t. Anzolin) Magri, Paiolo, Mezzina (dal 21′ s.t. Rota), Dieye, Bertaso (dal 10 s.t. Scapin) Carniato. A disp.: Rossi, Vanzan, Zorresi, Pegoraro, Manes, Sbrissa. All.: Luiso.

Arbitro: Sig. Pietropaolo di Modena (assistenti: Nocenti-Michieli)
Marcatori: 15′ p.t. rig. Artioli (S), 23′ p.t. Mezzina (V), 44′ p.t. Eklu Mawuli (S).
Ammoniti: Equizi (S), Crestani (V), Picozzi (S).
Note: pomeriggio soleggiato, temperatura gradevole, terreno in ottime condizioni. Spettatori 100 circa. Angoli: 5-4 in favore del Vicenza. Recuperi: 0′ p.t., 4′ s.t.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0