Prosegue l’imbattibilità della Primavera: i biancazzurri bloccano il super attacco della Fiorentina

formazione Primavera 2016

La Primavera della SPAL mantiene la sua imbattibilità uscendo indenne dal confronto contro una Fiorentina dotata di grande potenziale offensivo. Partita di gran sacrificio per i ragazzi di mister Rossi: dopo un primo tempo giocato alla pari, i biancazzurri alzano le barricate nel secondo tempo e riescono a portare a casa un punto più che meritato.

Alla vigilia la preoccupazione maggiore in casa SPAL era quella di arginare il figlio d’arte Hagi. Alla lettura delle formazioni è un problema in meno per i biancazzurri, che partono col consueto atteggiamento arrembante e un pressing alto che porta Ubaldi a rubar palla ed a presentarsi da solo davanti a Satalino. Nell’occasione è bravo il portiere viola in uscita bassa a neutralizzare l’attaccante. Poco dopo Boccafoglia serve Artioli che prova il tiro da fuori e sfiora il gol dell’ex. Ritmi alti, partita maschia e SPAL volenterosa che manda ben presto in archivio il rammarico per la sconfitta in Coppa con l’Udinese. Personalità spallina quando Ferrari prova l’eurogol dalla distanza. La Fiorentina si fa vedere con un tentativo in acrobazia di Mlakar e una botta da fuori di Maistro. La SPAL allenta la presa con un contropiede di Vago, poi il tempo si chiude con un assolo di Perez che però non inquadra lo specchio.

Nel secondo tempo spingono i viola, forse strigliati da Guidi negli spogliatoi, con i ferraresi Thiam e Granziera sugli scudi. Vago risponde ad un’occasione di Diakhate. Brutti contrasti tra Maistro ed Eklu che accendono il nervosismo. Finale in sofferenza per i biancazzurri: Faye, finora jolly dalla panchina per Guidi con due reti da subentrato, sbaglia da buona posizione, Granziera blocca un’iniziativa pericolosa e un doppio intervento di Thiam nega il gol a Mlakar.

Non nasconde la soddisfazione a fine gara mister Rossi: “Sul piano del gioco siamo stati all’altezza della Fiorentina per almeno un tempo. Questa squadra può giocare meglio di così, ma i ragazzi sono stati bravi a soffrire tutti insieme. Mostrando anche la giusta intelligenza nel gestire i momenti della gara.La Fiorentina aveva segnato quattordici gol tra campionato e Coppa, se è rimasta a secco qualche merito l’abbiamo. È stata una partita dura, non ci sono state grandissime occasioni da rete, noi ne abbiamo avuta una clamorosa con Ubaldi, ma è stata importante l’attenzione messa in campo, abbiamo mantenuto l’imbattibilità”.

FIORENTINA-SPAL 0-0
Fiorentina: Satalino, Mosti, Chrzanowski, Baroni, Ranieri, Valencic, Diakhate (dal 42’s.t.Trovato), Perez, Maistro (dal 24’s.t. Faye), Mlakar, Toledo (dal 14’s.t. Sottil). A disp.: Cerofolini, Marozzi, Benedetti, Pinto, Fereigra, Degl’Innocenti, Maganjic, Mascarenhas, Militari. All.: Guidi
SPAL: Thiam, Granziera, Ferrari, Concas (dal 34′s.t. Di Pardo), Equizi, Eklu Shaka, Boccafoglia, Picozzi, Vago (dal 27’s.t. Cantelli), Artioli (dal 10’s.t.Strefezza), Ubaldi. A disp.: Seri, Scarparo, Alfano, Cigognini, Righetti, Anostini, Boreggio, Balboni, Maghini. All.: Rossi

ARBITRO: Sig. Chindemi della sez. di Viterbo (assistenti: Iovine-Netti)
Ammoniti: Eklu Shaka (S), Perez (F).

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0