Krifi-Sa.Ma, il primo atto finisce in parità. Curiosità per i quattro nuovi innesti

Prima amichevole di stagione per la Krifi Caffè 4 Torri, che venerdì sera è tornata in campo contro la Sa.Ma Portomaggiore per un primo test sulle condizioni fisiche dei granata. Il pubblico ha avuto modo di vedere all’azione i nuovi arrivati di casa Krifi e farsi un’idea sulle premesse del campionato alle porte.

Dopo tre settimane dall’inizio degli allenamenti, i ragazzi di coach Martinelli sono apparsi nel complesso ancora appesantiti dal carico della preparazione atletica. In compenso, il match contro i vicini di Portomaggiore è stato occasione per capire alcune nuove dinamiche di campo dei granata. Non è mancato nemmeno il risultato finale di completa parità (due set vinti a testa) con qualche amichevole scaramuccia tra i due team, sintomo che a partire da metà ottobre sfide dirette come questa saranno molto interessanti.

Passiamo ad un’analisi dei nuovi innesti. Valerio Masiero è entrato in campo fin dal primo punto ed ha fatto mostra senza difficoltà dei suoi 203 centimetri a muro. Ancora poco reattivo, ma fisicamente molto presente, il centrale proveniente da Montecchio si è mosso con l’aria di uno che sul campo ne ha viste parecchie. Test d’ingresso superato anche per Marco Spiga, altro centrale di qualità ingaggiato dalla Krifi per risolvere i problemi palesati lo scorso anno dal reparto centrale. Nota di merito all’atteggiamento: Spiga si è mostrato molto positivo e sempre sorridente, un giocatore di quelli che nei momenti di difficoltà può tornare sempre utile.

Simone Zambelli è la terza new-entry di questa annata appena cominciata ed anche per lui la serata di ieri è stata interessante. Leggermente nervoso all’ingresso, è apparso davvero molto determinato nel complesso. Sarà stata la sfida contro gli ex compagni, o forse la voglia di mostrarsi parte integrante del suo nuovo gruppo, chissà. La chimica con il reparto di attacco si acquista solo con l’esperienza, perciò l’intesa potrà solo migliorare. L’ultima novità di serata è giunta al quarto set, con l’ingresso nel ruolo di opposto di Atef Adel. L’egiziano, ufficiosamente già inserito nel gruppo di coach Martinelli, proviene dal mondo del beach volley, nel quale è giocatore ed allenatore. Le caratteristiche del beacher si sono viste anche ieri sera in campo: reattività e potenza nel salto sono quelle saltate all’occhio in maniera più evidente. Vedremo se il passaggio dalla sabbia alla palestra porterà i frutti sperati dalla società.

Il prossimo appuntamento ufficiale della Krifi 4 Torri è previsto per domenica 2 ottobre a Prata di Pordenone. Come lo scorso anno, Ferrara affronterà un quadrangolare in giornata unica contro la squadra di casa, Porto Viro e Monselice.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0