Il Kaos pronto all’esordio in casa dell’Isola degli ex Laion ed Espindola. Fernandez: Dobbiamo dare il massimo

Fernandez

Pronti, partenza, via. La trentaquattresima edizione del campionato di Serie A di calcio a 5 è ai blocchi di partenza e aspetta solamente lo sparo dello starter. Il Kaos Futsal farà il suo esordio sabato (calcio d’inizio alle 18,30) a Roma, al PalaToLive, casa della neo-promossa Futsal Isola. Il club di Fiumicino, dopo aver dominato in lungo e in largo e dalla prima all’ultima giornata il girone B di A2, si affaccia per la prima volta nella sua storia alla massima serie e con Ciccio Angelini in panchina è pronta a stupire. I favori dei pronostici, però, sono tutti per la truppa di Julio Fernandez, che si appresta ad affrontare questo torneo con grandi aspettative dopo i colpi di mercato estivi – Nora, Fernandao, Ercolessi e Saad – ma l’allenatore galiziano predica calma: “Incontrare una matricola all’esordio fuori casa è una combinazione che può nascondere non poche insidie: ci aspetta una partita tutt’altro che facile da affrontare con la giusta attenzione senza lasciare nessun aspetto al caso. Dobbiamo giocare al massimo delle nostre possibilità perché sottovalutare l’impegno potrebbe essere un rischio troppo grosso. In queste settimane di lavoro credo di essere riuscito a trasmettere al gruppo la mia filosofia e il mio pensiero riguardo a questo gioco: dare sempre tutto, in ogni singola partita”.

Fernandez, comunque, non vede l’ora di iniziare: “Se mi manca il campo in una gara ufficiale? Potete dirlo forte. A me personalmente manca la competizione, ma credo che tutti in questo ambiente aspettino con trepidazione il fischio d’inizio”. Ma a Roma non potrà contare su tre pedine fondamentali: Nora, Fernandao, Vinicius, tutti e tre ai box per noie fisiche. Spazio, dunque, agli Under 21, che durante il lavoro nel pre-campionato – sfruttando il minutaggio garantito dal fatto che il gruppo non fosse al completo per gli impegni di quattro elementi della rosa ai Mondiali in Colombia – hanno dimostrato di poter giocare tranquillamente con i ‘grandi’. Le loro prestazioni, così come quelle generali di tutta la rosa, nelle amichevoli estive hanno fornito buone indicazioni al tecnico ex Marca e Luparense che, infatti, lascia trasparire parecchia fiducia: “E’ un buon momento per il gruppo…”. L’Isola è avvisata.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0