I risultati della pagelle-fai-da-te di Pisa-SPAL: domina il fattore A con Arini e Antenucci

Sono 329 i lettori che da sabato sera a domenica sera hanno stilato le loro “Pagelle-fai-da-te” di Pisa-SPAL. Ora che il popolo si espresso, è il caso di analizzare i risultati.

LE MEDIE OTTENUTE DALLE 329 PAGELLE
Branduani 6.29
Vicari 6.78
Gasparetto 6.56
Cremonesi 6.26
Lazzari 5.84
Schiattarella 6.67
Castagnetti 5.85
Mora 6.84
Del Grosso 6.14
Antenucci 6.89
Finotto 6.04

Arini (dal 33′ s.t.) 7.20
Zigoni (dal 41′ s.t.) 5.63

A portare a casa il voto più alto è inevitabilmente Arini, autore del gol-vittoria, seguito a ruota da Antenucci (autore dell’assist) e da un sempre apprezzato Mora. Le uniche bocciature dei lettori riguardano Lazzari e Castagnetti, seppure con margini ridottissimi dalla sufficienza.

Se invece si calcola il valore della mediana, le pagelle sorridono soprattutto a quelli considerati insufficienti.

Branduani 6 (77%)
Vicari 7 (57%)
Gasparetto 6 (48%)
Cremonesi 6 (66%)
Lazzari 6 (56%)
Schiattarella 7 (43%)
Castagnetti 6 (52%)
Mora 7 (57%)
Del Grosso 6 (63%)
Antenucci 7 (54%)
Finotto 6 (56%)

Arini (dal 33′ s.t.) 7 (62%)
Zigoni (dal 41′ s.t.) 6 (75%)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0