Il presidente come al solito a tutto campo: Carpi, i guai del Pisa, il caso- Spighi e lo stadio

La presentazione della collaborazione tra la SPAL e l’istituto “Vergani” è stata anche l’occasione per discutere assieme al presidente Walter Mattioli delle ultime vicende di attualità biancazzurra. Il numero uno spallino si è dichiarato soddisfatto della continuità trovata dalla Squadra e ansioso di vedere come se la caveranno Giani e compagni di fronte a due corazzate come il Carpi e il Frosinone, le rivali dei due prossimi impegni del calendario: “La squadra ultimamente sta affrontando le partite con il giusto approccio, non solo per i punti che abbiamo fatto, ma anche per il gioco espresso. I ragazzi scendono in campo con la giusta determinazione. I nuovi arrivati si stanno integrando e pian piano stanno arrivando i frutti del lavoro svolto in allenamento. Quest’estate abbiamo rinforzato la rosa con quattro, cinque, giocatori di livello che ci stanno dando una grossa mano con la loro esperienza in questo campionato difficilissimo. Sapevamo che sarebbero stati fondamentali, ma sinceramente devo ammettere che mi stanno meravigliando di più alcuni dei nostri vecchi giocatori, che pensavo potessero faticare un po’, invece si stanno imponendo con delle grandi prestazioni. Penso a Lazzari, a Mora e altri. Tutto ciò significa che il nostro gruppo c’è sia con la testa che con le gambe. Adesso ci attendono due gare complesse, prima con il Carpi in casa e poi con il Frosinone in trasferta, entrambe retrocesse dalla serie A e che faranno di tutto per risalire il prima possibile. Sono due match da prendere con le molle, perché i nostri avversari possono contare su tanti uomini che hanno giocato in categoria superiore. Saranno due prove importanti che ci permetteranno di dimostrare di pasta che siamo fatti. Il risultato non sarà determinante, ma siamo molto curiosi di vedere come reagirà la SPAL da neopromossa contro due avversarie di questo calibro”.

Purtroppo mister Semplici dovrà fare ancora a meno di Antenucci, che avrà bisogno di tempo per recuperare dall’infortunio: “Ad Antenucci servirà un’altra settimana per tornare al top. Nei prossimi giorni ci saranno ulteriori accertamenti per verificare la sua condizione. Il suo stop coincide con un’occasionissima per Cerri, che avrà la possibilità di dimostrare finalmente tutto il suo valore di grande centravanti. La società non ha dubbi delle sue qualità, se Il mister non l’ha schierato è perché preferisce mandare in campo gli uomini con cui lavora in settimana e il ragazzo è stato impegnato con la Nazionale”.
Ancora qualche dubbio per la situazione Spighi: il centrocampista ha ripreso ad allenarsi, ma non si sa se sarà arruolabile per il derby. “Alla SPAL – ha detto Mattioli – ci sono un codice etico e delle regole da rispettare, a partire dal presidente arrivando al magazziniere. Spighi sa cosa ha fatto e ha già chiesto scusa. Sicuramente tornerà in campo più forte di prima e consapevole della gravità dell’errore commesso”. Mattioli è rimasto abbottonato anche sul deferimento del Pisa, preferendo rimanere concentrato sulla sua squadra: “Ormai sul caso Pisa ne abbiamo sentite di tutti i colori. Valuteranno i piano alti cosa fare, a noi come SPAL non deve interessare. Continuiamo per la nostra strada e cerchiamo di mantenere una condotta impeccabile. La Lega di serie B è formata da gente in gamba, che lavora al massimo per il bene delle società, quindi io sono sereno e guardo quello che succede a casa mia, se gli altri sbagliano poi ci penseranno loro”.

Il presidente ha chiuso il suo intervento elencando gli ultimi lavori svolti al “Mazza”: “D’accordo con il delegato della Lega di serie B abbiamo pensato di svolgere ulteriori lavori allo stadio. Sabato vedrete un manto d’erba speciale per questo derby altrettanto speciale. Per quanto riguarda le telecamere di Sky stiamo ancora discutendo, così come per la postazione di Radio Rai, mentre il maxi schermo è già pronto e, se non questo sabato, sarà disponibile già dalla prossima partita. Anche il centro di via Copparo è quasi ultimato, per il campo sintetico ci sarà da aspettare un’altra settimana, mentre per la tribunetta servirà un altro mese”.

Clandestino Pub Ferrara
Derby Sport Ferrara
0